Le cure termali efficaci per il Long-CoViD. Dimatteo: “Benefici notevoli in più dell’80% dei pazienti”

MARGHERITA DI SAVOIA - Stanchezza e difficoltà respiratorie sono alcuni dei sintomi del cosiddetto Long-CoViD, strascichi del Coronavirus che in Puglia è possibile curare anche alle terme. Progetto che la Regione Puglia ha già messo in campo lo scorso anno con risultati soddisfacenti, come spiega il direttore generale dell’Asl BAT Tiziana Dimatteo in occasione dell’ultimo appuntamento dedicato al ruolo delle terme nell’era post Covid-19, ospitato nella sala convegni del Grand Hotel Terme di Margherita di Savoia. (Video - Foto - Primo convegno)

“Con questo progetto, approvato dalla Regione Puglia, sono stati trattati più di 300 pazienti che presentavano questo tipo di patologia - ha dichiarato la dott.ssa Dimatteo -. In più dell’80% dei casi si sono manifestati dei benefici notevoli con le cure termali. Sicuramente, questo può essere un valido ausilio a quelle che sono le terapie tradizionali per la cura delle patologie post Covid. L’evento di oggi è proprio finalizzato a fare un po’ il punto della situazione, ad avere con i vari professionisti degli spunti di riflessione su questo tema che è molto attuale”.

“Ci sono studi scientifici a confermare i benefici delle cure termali anche per chi deve affrontare i postumi del Covid-19 - ha dichiarato il prof. Onofrio Resta, Ordinario di Malattie dell’Apparato Respiratorio presso l’Università degli Studi di Bari -, ed il percorso terapeutico si compie in luoghi più accoglienti che non siano quelli dei tradizionali presidi sanitari.

La sanità è cambiata: non è la guarigione di una malattia ma l’acquisizione di benessere, di salute, di star bene con sé stessi e con gli altri, di qualità della vita. Ebbene, le terme assumono una parte importante, perché associano a tutte queste prestazioni anche la possibilità di farlo in un modo organico, in percorsi sistemati, di poco tempo e coordinati. Alle prestazioni tradizionali - fango bagni, bagni idromassaggio, inalazioni, cure dermatologiche - si associano una struttura ed un settore per la cura del corpo che rendono il tutto molto più attrattivo”.

Comunicato Stampa