Il vento forte spezza parzialmente il pennone di avvistamento del Centro Nautico. Intervento tempestivo di Guardia Costiera e Vigili del Fuoco

MARGHERITA DI SAVOIA - Scampato pericolo per i soci del Centro Nautico di Margherita di Savoia, ubicato nell’area portuale, a causa del forte vento che spirava su tutto il territorio margheritano e, in particolare, su tutta l’area portuale. Il vento ha spezzato parzialmente il pennone di avvistamento, utile anche per l’alzabandiera, collocato presso lo stesso Centro Nautico, causando una situazione di pericolo.

Il presidente Antonio Vischi ha quindi interpellato sia il comandante della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Margherita di Savoia, Stefano Sarpi, che prontamente si recava presso il Centro Nautico, che i Vigili del Fuoco del distaccamento di Barletta. Questi ultimi, sopraggiunti velocemente sul posto con una autogru, procedevano a rimuovere il pericolo che insisteva sull’area.

A chiusura dell’operazione di recupero del pennone spezzato e della successiva messa in sicurezza dell’area, il presidente Antonio Vischi ha espresso profonda gratitudine per l’operato del comandante della Guardia Costiera di Margherita di Savoia, Stefano Sarpi, e per l’efficienza dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Barletta. Ha sottolineato la loro prontezza, professionalità e la tempestiva risposta, che hanno contribuito in maniera decisiva a scongiurare i pericoli derivanti dalla situazione critica.

GENNARO MISSIATO LUPO