Inaugurato a Trinitapoli il nuovo Centro Comunale di Raccolta. Accesso al servizio con tessera sanitaria, sgravi sulla tariffa per i cittadini

TRINITAPOLI - Con il taglio del nastro da parte del vice prefetto, Salvatore Guerra, componente della Commissione straordinaria comunale, è stato inaugurato a Trinitapoli il nuovo Centro Comunale di Raccolta (CCR). Alla cerimonia erano presenti il responsabile del III settore, arch. Walter Grieco, il comandante della polizia locale, Giuliana Veneziano, e il parroco del Santuario B.V.M. di Loreto, don Peppino Pavone, che ha benedetto l’opera pubblica realizzata in via Pisacane per un importo che sfiora i 400 mila euro, grazie ad appositi fondi della Regione Puglia e a risorse messe a disposizione del Ministero dell’Interno per i comuni destinatari di un provvedimento di scioglimento, ai sensi dell’art. 143 TUEL.

La struttura sorge in prossimità del centro abitato ed è aperta ai cittadini dal lunedì al sabato, secondo normali orari di lavoro. Il CCR è complementare ai servizi di igiene urbana diffusi nel territorio, integrando e completando i metodi di raccolta differenziata integrata spinta (porta a porta) ed estendendo la fruizione del servizio in giorni diversi da quelli previsti in calendari. Rappresenta il luogo giusto per il conferimento delle diverse categorie di rifiuti, provenienti da utenze domestiche e non domestiche: rifiuti urbani pericolosi (pile, batterie, oli motore), rifiuti speciali assimilabili agli urbani (apparecchi refrigeranti, TV e monitor, plastica, vetro, carta e cartoni, sfalci e potature, apparecchi illuminanti, oli minerali esausti, oli vegetali esausti) e rifiuti ingombranti.

ambiente tri ccr2

L’accesso al servizio di raccolta differenziata sarà dotato di sistema di riconoscimento a mezzo di tessera sanitaria o carta nazionale dei servizi, che, accedendo al software con supporto web-based finalizzato allo sgravio della tariffa, effettuerà il riconoscimento presso la postazione automatica di pesatura e si potranno scaricare i rifiuti conferiti, debitamente selezionati per tipologia. In questo modo, l’utente vedrà accreditato su un proprio conto la quantità e la tipologia di rifiuto che lascerà presso il CCR e quindi incrementare lo sgravio della tariffa e anche il punteggio stabilito ai fini della premialità.

L’attivazione del CCR comporterà, così, un incremento della percentuale di raccolta differenziata, in maniera tale da aggiungere risultati più in linea con quanto previsto dalla normativa vigente in materia.

GAETANO SAMELE

ambiente tri ccr3