___________
  • Slide Barra

Blitz dei NAS allo stabilimento Terme di Margherita di Savoia: chiusi temporaneamente alcuni reparti dopo ordinanza sindacale

MARGHERITA DI SAVOIA - Un’inconfutabile realtà cui non resta che prenderne atto. Tramite un’ordinanza sindacale, dalla connotazione contingibile ed urgente, datata 19 agosto 2022, il Comune di Margherita di Savoia dispone che la società Terme S.r.l. ottemperi, nel termine perentorio di 60 giorni dalla notifica del siffatto provvedimento, le prescrizioni enucleate nella nota pervenuta dalla Direzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ASL/BT al Palazzo di Città, in seguito a sopralluoghi effettuati dai N.A.S. di Bari, presso lo stabilimento termale, dove si è constatata una carenza igienico-sanitaria internamente ai reparti di: ginecologia, bagnoterapia uomini, fanghi donne, fanghi uomini. (Leggi)

Si evincono, difatti, nel verbale dell’ispezione anomalie relative a: flebili scrostature sulle pareti, usura piastrelle, inadeguati sistemi di aspirazione forzata ed una notevole presenza di salsedine percettibile nella maggior parte della rubinetteria e supporti metallici di vetro cabine.

Per tali ragioni, nella lettera protocollata dall’Azienda Sanitaria Locale, si ravvisa la necessità di tempestivi ed efficaci interventi protesi ad opere di manutenzione e risanamento, con conseguente obbligo inderogabile di interdizione d’accesso e fruizione pubblica degli ambienti interessati dai rilevamenti.

Essendo l’ordinanza pubblicata all’Albo Pretorio, per trenta giorni consecutivi dalla registrazione della stessa, oltre che nel sito ufficiale del Comune, per delucidazioni più esegetiche chiunque può consultare gli appositi strumenti d’informazione.

CIRO FUCCI