Servizi sociali, Pd: «Voto 0 per l’Amministrazione Marrano, capace di dilapidare un patrimonio inestimabile»

MARGHERITA DI SAVOIA - «Caro sindaco Marrano, che ci hai accompagnato al dissesto, non ci sorprende la tua assoluta incompetenza nei Servizi sociali. Non abbiamo affatto dimenticato che Margherita di Savoia era comune capofila dell’Ambito Territoriale ed ora non lo è più, grazie alla tuo sapere amministrativo.

Ti ricordiamo che le tanto criticate amministrazioni passate sono riuscite ad attivare una risorsa ed un patrimonio inestimabile dal punto di vista sociale che mai doveva essere disperso e dilapidato.

Bisognava lottare per non sciupare il lavoro svolto in tanti anni, bisognava coltivare e incrementare il settore dei servizi sociali, fiore all’occhiello della nostra comunità che negli anni passati veniva riconosciuto “virtuoso” dalla Regione Puglia. Invece, nel 2013, all’insediamento della tua Amministrazione, con grande superficialità ed incompetenza, consegnavi ad altri la sua gestione: Margherita veniva esautorata dal compito di comune capofila, affidatogli dalla Regione, ed in pochissimo tempo venivano azzerati i servizi sociali nel nostro paese.

Vorremmo spiegarti che nel tempo il piano sociale di zona guidato dalla nostra comunità (finanziato con risorse regionali) ha creato servizi e non distribuito cestini o doni natalizi.

In merito all’ordinanza di sgombro dell’ex mercato coperto ed ex scuola media, edifici dichiarati inagibili, occupati da numerosi nuclei familiari, la tua Amministrazione è riuscita in un capolavoro: ha sgombrato l’ex scuola materna “Kennedy” di proprietà comunale, mandando alcuni nuclei familiari indigenti ad accamparsi presso il campo sportivo ed altri presso box di proprietà della Curatela fallimentare ex Sicel - Isola verde, predisponendo dei lavori con risorse comunali, al fine di adibire i predetti box ad uso abitativo in proprietà non comunale, con il rischio che la curatela fallimentare, con ricorso al Tar, possa rimettere in mezzo ad una strada le famiglie in questione, creando un danno alle famiglie in difficoltà e alle casse comunali. Intendi questo per “Solidarietà”?

Non abbiamo mai dato il nostro voto contrario in consiglio comunale in merito alla realizzazione della villa comunale e pensiamo che a fine mandato l’aver realizzato solo alcune giostrine sia un semplice compito da amministratore di condominio e non un vanto da sindaco.

Ricordiamo molto bene i vostri continui fallimenti nei servizi sociali: assenza per lungo periodo di assistente sociale, interruzione di alcuni servizi essenziali come l’assistenza domiciliare e assistenza domiciliare integrata, spendendo centinaia e centinaia di migliaia di euro per la compartecipazione all’ufficio di piano senza mai sapere cosa in cambio riceve la comunità salinara; non una sola risposta neanche in consiglio comunale, incapaci di informarsi e di dare risposte, in quanto l’Amministrazione non partecipa attivamente.

A titolo esemplificativo si elencano i servizi che in passato le amministrazioni a guida PD hanno creato ed i cittadini margheritani hanno ottenuto dall’Ambito:

• PUA - Sportello di segretariato sociale;
• SAD - Servizio di assistenza domiciliare;
• ADI - Servizio di assistenza domiciliare integrato;
• Servizi ed interventi comunitari diurni - Centri aperti polivalente per minori e centri sociali, per anziani e disabili;
• Progetto di teleassistenza per anziani soli;
• Assistenza specialistica per l’integrazione scolastica disabili;
• Trasporto sociale per i centri di riabilitazione;
• Servizi e strutture residenziali - interventi indifferibili per minori;
• Ricovero donne vittime di violenza con figli in strutture residenziali;
• Affido familiare e contributo alle famiglie affidatarie;
• Sportello di prevenzione ed inclusione sociale dell’area delle dipendenze;
• Consulenza familiare e sostegno alla genitorialità;
• Sportello per il contrasto alla disoccupazione;
• Attivazione percorso verso il bilancio partecipato;
• Interventi monetari: contributo a sostegno della prima casa, contributo per l’acquisto climatizzatori d’aria per emergenze caldo per anziani, assegno di cura, assistenza indiretta personalizzata, prima dote, borse lavoro e/o inserimenti lavorativi.

Oltre ai diversi servizi, a valenza comunale, ottenuti con finanziamenti provinciali, regionali e statali come:

• Assistenza economica per ragazze madri;
• Assistenza abitativa per abitazione in locazione;
• Contributi economici;
• Reddito minimo di inserimento finanziato dal Governo che ha interessato 180 famiglie;
• Assistenza domiciliare per anziani non autosufficienti o parzialmente autosufficienti ed in condizione di estrema solitudine (Cooperative Sociali locali e la collaborazione della Asl);
• Attività formativa di operatori alla manutenzione del verde rivolto al disabile organizzato in partnership con il Patto Territoriale, l’Università degli Studi di Bari e l’agenzia formativa Prometeo;
• Corsi professionali per indultati;
• Viaggi organizzati per gli anziani in diversi centri termali;
• Sostegno alla comunità Chiara e Francesco impegnata nel recupero dei tossicodipendenti;
• Creazione di un centro polivalente, accreditato dalla Regione per l’accoglienza e l’inserimento socio-lavorativo di soggetti diversamente abili in collaborazione con Unitalsi, Io Esisto e la Caritas cittadina.

Vorremmo ricordarti che collaborare con le associazioni non vuol dire concedergli due locali, sarebbe un obiettivo troppo riduttivo. Occorre creare una programmazione integrata dei servizi socio-sanitari con la partecipazione di tutti gli attori (pubblici, privati e terzo settore) presenti sul nostro territorio e giungere alla gestione associata dei servizi.

Infine, caro sindaco Marrano se dovessi cambiare idea, il Partito Democratico può offrirvi in maniera gratuita corsi accelerati per colmare lacune già ampiamente manifestate durante tutto il mandato.»

PARTITO DEMOCRATICO Margherita di Savoia

box giardino mago