Il PD replica a Bilardi: «L’assistente sociale ce l’avevamo già, poi è stata messa da parte»

MARGHERITA DI SAVOIA - «L’assessore Bilardi dimentica qualcosa... Con ingenua nonchalance l’assessore enfatizza, come se si trattasse di un merito anziché di una grande privazione, che il Comune di Margherita di Savoia torna a dotarsi di un assistente sociale e che detto ruolo è rimasto scoperto solo per 15 mesi.

Al di là della grave lacuna sociale che quest’assenza ha generato tra i cittadini più deboli in quasi un anno e mezzo, al di là del fatto che mai è accaduto in passato, l’assessore ai servizi sociali senza assistenza sociale dimentica di dire che in realtà, l’avevamo un’assistente sociale, già coordinatrice nel passato del Piano Sociale di Zona, assistente sociale che è stata messa da parte ed alla quale è stato cambiato il profilo professionale.

Si è preferito nominarne un’altra dall’esterno, si è avviato un nuovo contratto con un’altra assistente sociale che diviene responsabile dei Servizi sociali e che tale è stata per oltre tre anni (e alla quale, quindi, sarebbe spettata la stabilizzazione).

In più, chissà perché, si aggiunge una convenzione di consulenza con un’altra assistente sociale.

E così, dopo aver regalato il ruolo di capofila del Piano Sociale di Zona al Comune di San Ferdinando di Puglia, sempre a spese dei nostri concittadini, si decide di mandare la nostra assistente sociale, pagata dalle casse comunali di Margherita, a lavorare presso l’Ufficio di Piano di San Ferdinando di Puglia.

Ma alla fine la storia delle assistenti sociali di Margherita misteriosamente finisce! Alla d.ssa Carone non è stato più rinnovato il contratto, la stessa intenta causa all’ente e l’ente che fa? Bandisce una nuova selezione.

Non sarebbe stato più logico ed economicamente più conveniente transare con la d.ssa Carone?

Cosa accadrà se il tribunale dovesse darle ragione? E la nuova assistente sociale cosa dovrebbe fare in tal caso? Un’ennesima causa contro il Comune? E del danno erariale chi dovrebbe risponderne?

Sicuramente non i cittadini ma gli attuali assessori che da oltre 4 anni non rispettano le disposizioni della magistratura contabile.»

Segreteria cittadina PARTITO DEMOCRATICO

box cuor mare