Il Comune torna a dotarsi di un assistente sociale. Bilardi: «Ruolo rimasto scoperto solo per 15 mesi»

MARGHERITA DI SAVOIA - Il Comune di Margherita di Savoia torna a dotarsi di un assistente sociale a seguito dell’espletamento dell’avviso pubblico bandito nello scorso mese di gennaio.

Quel ruolo è rimasto scoperto per quindici mesi come conseguenza della riduzione delle spese del personale alle quali ha dovuto fare fronte l’Amministrazione comunale nel gennaio del 2016, per rispettare il limite di 180mila euro fissato dalla Corte dei Conti nell’ambito del piano di rientro.

“Anche se un anno di vuoto è sempre tanto per un servizio essenziale - commenta l’assessore ai Servizi sociali, Francesco Bilardi - non c’è stato un periodo lungo di anni nel quale il Comune ha dovuto rinunciare all’assistente sociale, come invece è stato scritto in questi giorni. Si è voluta far passare un’informazione distorta che crea equivoci e fomenta critiche strumentali nei confronti di questa Amministrazione. Inoltre - aggiunge Bilardi - nel periodo di vacanza di questa importante figura professionale per il nostro paese, abbiamo cercato di sopperire con il servizio di segretariato sociale e della porta unica di accesso del piano sociale di zona”.

L’assistente sociale sarà in carico per un anno, con un impegno di 18 ore settimanali, in attesa che il Comune possa espletare il concorso.

Staff comunicazione Comune di Margherita di Savoia

box bar fiamma