La solidarietà del Rotary Club Valle dell’Ofanto nella lotta al Coranavirus

TRINITAPOLI - Il simbolo del Rotary rappresenta una ruota simile ad un ingranaggio che gira nella macchina ben oleata ed efficiente della fratellanza e che lavora al servizio della umanità.

Pertanto, il nostro Distretto 2120, che raggruppa i Clubs di Puglia e Basilicata, non poteva non essere in prima linea per combattere l’emergenza sanitaria causata dal coronavirus quando questa è esplosa in Italia e, sebbene in maniera al momento meno virulenta, anche nelle nostre regioni.

Infatti il Governatore Sergio SERNIA, già ai primi segnali di insorgenza della pandemia virale, ha voluto dare un segnale concreto e forte della volontà di collaborare in tutte le maniere possibili sia con la Protezione Civile Nazionale, tramite il coordinamento con il Dott. Sabino MONTENERO Presidente della Commissione “Volontari del soccorso e maxi emergenze”, sia lanciando una campagna di raccolta fondi per l’acquisto di mascherine e accessori per la prevenzione del contagio oltre che di materiali e mezzi tecnici per dotare il personale medico e paramedico impegnati negli ospedali.

Il nostro Club ha aderito spontaneamente e rapidamente alla nobile progetto lanciato dal Distretto, tramite la figura dello stesso Governatore, mettendo a disposizione le competenze e le professionalità dei propri soci per qualsiasi iniziativa utile contro il Covid-19 che si voglia intraprendere e si è unita agli altri Clubs destinando una somma alla raccolta fondi.

Il RC Valle dell’Ofanto - ha commentato il Presidente Lucia CINQUE - non ha voluto sottrarsi in questa difficile, ardua e complessa situazione emergenziale ad essere solidale, come ha sempre fatto, con quanti lottano per limitare il contagio, curano gli ammalati e con tutta la popolazione italiana messa in grave pericolo, in armonia con i principi e i valori dell’essere rotariano.

GIACOMO TRIGLIONE

box smeraldo