San Ferdinando, parcheggio disabili e sosta riservata: approvato il nuovo regolamento comunale

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - Con delibera di Consiglio comunale n. 57 del 29/11/2019, la maggioranza del Sindaco Puttilli ha approvato il nuovo regolamento comunale per il rilascio del “contrassegno di parcheggio per disabili” e per la concessione di spazi di sosta riservata. 

Si tratta di un provvedimento particolarmente significativo, attraverso le norme in esso contenute. Infatti, il Comune di San Ferdinando di Puglia, facendo proprie le istanze solidaristiche affermate dalla Carta Costituzionale, ha inteso assicurare e garantire l’accessibilità (intesa come “il più alto livello di qualità dello spazio costruito perché ne consente la totale fruizione nell’immediato”) a tutti i soggetti con impedite ovvero evidenti difficoltà motorie, nella consapevolezza che la loro mobilità contribuisca al rispetto della dignità umana e della libertà personale, oltreché consenta la piena integrazione nel tessuto comunitario e l’effettiva partecipazione alla vita privata e pubblica, arginando nello stesso tempo quel pericolo di emarginazione sociale altrimenti incombente.

Tre le casistiche disciplinate dal Regolamento di che trattasi: 

a) il rilascio dell’autorizzazione e correlato “contrassegno di parcheggio per disabili” per la circolazione e la sosta dei veicoli a servizio delle persone invalide con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta, come previsto dall’art. 381 comma 2, del D.P.R. n. 495 del 1992, ed ai soggetti ad esse equiparati secondo le disposizioni legislative vigenti;

b) la concessione, sull’intero territorio comunale, di adeguati spazi di sosta riservati alle persone in possesso del contrassegno disabili di tipo permanente che siano affetti da particolari condizioni di invalidità;

c) la concessione di ridotti spazi personalizzati riservati alle persone in possesso del contrassegno disabili di tipo permanente per il transito delle carrozzelle (...o mezzi similari) per disabili. 

«Con questo Regolamento - ha dichiarato il sindaco Salvatore Puttilli - abbiamo colmato una lacuna ultradecennale in materia e dato dignità e certezza al bisogno dei nostri concittadini diversamente abili. Occorreva coniugare Codice della strada ed approccio sociale e lo abbiamo fatto richiamando semplicemente i principi della nostra Carta Costituzionale».

GAETANO DALOISO