Servizio Civile, la Regione Puglia approva due progetti del Comune di Margherita di Savoia

MARGHERITA DI SAVOIA - Con atto dirigenziale n. 70 del 16 luglio 2019 la Regione Puglia ha ammesso a finanziamento i due progetti presentati dal Comune di Margherita di Savoia riguardanti il Servizio Civile. I due progetti, entrambi della durata di 12 mesi e denominati “Io non mollo” e “La terza giovinezza”, sono stati voluti dai Servizi Sociali del Comune salinaro e prevedono l’impiego di quattro unità per ciascuno dei due progetti.

In particolare, il progetto “Io non mollo” si rivolge a minori e giovani dai 6 ai 14 anni in condizioni di disagio o di esclusione sociale. In accordo con gli interventi già attivi sul territorio, propone attività di prevenzione e di lotta alla devianza rivolgendosi ai minori a rischio. Attraverso le attività formative e ricreative in programma e al fondamentale sostegno alle famiglie nel monitoraggio dei figli, l’intervento si prefigge lo scopo di supportare anche in ambito scolastico i minori in condizioni di fragilità ed inseriti i contesti sociali a rischio di emarginazione ed i minori con bisogni educativi speciali. Beneficiari del progetto saranno circa 40 fra bambini e ragazzi aventi bisogno.

Il progetto “La terza giovinezza” si rivolge invece a soggetti adulti o appartenenti alla terza età in condizioni di disagio e mira a sostenere e rendere migliori le condizioni di vita degli anziani attraverso attività di assistenza, di sostegno psicologico e ludico-ricreative finalizzate a prevenire i fenomeni di emarginazione sociale e a migliorare la qualità della vita. Destinatari del progetto saranno pertanto anziani non autosufficienti, ai quali sarà destinato il servizio di assistenza, ed anziani autosufficienti, cui sarà destinato il servizio di animazione. Fra le necessità più urgenti, si evidenziano il supporto nel disbrigo di commissioni o pratiche burocratiche e la necessità di offrire compagnia agli anziani e ai lungodegenti.

Questo il commento del Sindaco di Margherita di Savoia, avv. Bernardo Lodispoto: «Questi due progetti si rivolgono ai minori in situazioni di difficoltà e agli anziani, autosufficienti e non, in condizioni di disagio: criticità che sono state individuate dall’assessorato ai Servizi Sociali retto da Grazia Damato e che riflettono due bisogni reali che abbiamo riscontrato nel nostro territorio. Con questi due progetti saranno selezionate complessivamente otto unità che, attraverso il servizio civile, potranno dare il loro contributo alla risoluzione di questi problemi maturando competenze e conoscenze che torneranno utili per il loro futuro. Non appena la Regione Puglia finanzierà i progetti accolti il Comune di Margherita di Savoia predisporrà un bando per l’individuazione dei volontari». 

Ufficio Comunicazione - Staff del Sindaco