Presentata la lista ‘L’Avvenire’. Ronzino traccia il bilancio della sua attività e lancia il “Programma del Cambiamento”

MARGHERITA DI SAVOIA - Presentata la lista ‘L’Avvenire’ a sostegno del candidato sindaco Carlo Ronzino. La lista n. 4 si compone di volti nuovi, esperienza e delle giuste figure professionali al fine di realizzare ‘Il Programma del Cambiamento’ sottoscritto con i cittadini margheritani. Un progetto fresco ed innovativo, laboratorio politico nell’intera Provincia di Barletta-Andria-Trani, al quale ha aderito anche Forza Italia.

A comporre la lista di candidati al Consiglio comunale: Alfredo Rizzi (cancelliere TAR Puglia), Annamaria Santobuono (avvocato), Antonio Valentino (ingegnere), Daniele Di Stefano (avvocato), Francesco Cisternino (luogotenente Guardia di Finanza), Francesco Rosario Labranca (imprenditore), Francesca Daloiso (esperta Amministrazione Personale), Francesco Dipaola (imprenditore), Gaetano Daloiso (direttore commerciale), Giampiero Patella (commercialista), Giovanni Cristiano (imprenditore), Lucia Cinque (imprenditrice), Maria Giovanni Sarcina (imprenditrice), Rosarianna Delvecchio (imprenditrice), Vanessa Natola (nutrizionista), Alessandro Paolo Piazzolla (imprenditore).

“Questa è la mia squadra - ha esordito Ronzino -. Oggi, Margherita di Savoia, non ha bisogno di professionisti della politica o di chi vuole vivere dalla politica ma di gente perbene che interpreti la politica stessa come una ‘missione’. Abbiamo bisogno di gente che giri per le strade cittadine, recependone i problemi, per poi andare in Comune e risolverli”.

“È quanto ho fatto io, in prima persona, in questi cinque anni di consiliatura e, successivamente, in capo all’Assessorato all’Urbanistica, Ambiente, Demanio, Servizi Cimiteriali e Manutenzioni. È dai risultati raggiunti, in un anno e mezzo di duro lavoro, che dobbiamo ripartire”.

“Le difficoltà economiche dei Comuni Italiani portano oggi un buon Amministratore ad intercettare quanti più finanziamenti possibili. Dovrà essere questa la peculiarità dell’Amministrazione del Cambiamento. In poco tempo, come detto, mi sono speso tanto in questi termini, grazie alla collaborazione dell’arch. Paolo Camporeale, dell’Ufficio Tecnico, degli Uffici Comunali e ad un lavoro che ha visto protagonisti diversi professionisti margheritani. Questo è il lavoro dei ‘fatti’ e non delle ‘parole’:

- Il Comune di Margherita di Savoia è stato candidato al finanziamento di 1.500.000 € per un intervento di rigenerazione urbana con Trinitapoli e San Ferdinando di Puglia (Margherita Comune capofila);

- “Programma Operativo Regionale Puglia 2014-2020 (finanziamenti per l’energia sostenibile e la qualità della vita, atti all’efficientamento degli edifici pubblici). Presi in considerazione la Caserma Carabinieri per 277.478,40 € - ex Palazzo di Città per 316.698,45 € - Centro Padre Pio, per 375.000 €;

- Partecipazione all’avviso Edilizia Scolastica PON per l’adeguamento strutturale ed anti-sismico della palestra della scuola media per 590.000 €;

- Avviso pubblico per la presentazione di proposte progettuali per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico, per 700.000 €;

- Ripascimento della costa con prelievo di sabbia anche dalla zona perimetrale del porto, ammessi al finanziamento di 2.000.0000 € complessivi di cui 1.500.000 € annualità 2016 e 500.000 annualità 2017;

- Non è andato a buon fine il progetto riguardante le piste ciclabili per un ammontare di 800.000 €, per la mancata approvazione in consiglio comunale del piano della mobilità sostenibile redatto nell’ambito dell’Unione dei Comuni, ma mai approvato in consiglio Comunale all’epoca;

- Realizzazione spiaggia libera attrezzata per disabili, la prima nella Provincia BAT;

- Candidatura e ammissione al bando per la rimozione di rifiuti illecitamente abbandonati e/o materiali spiaggiati sulla costa. Importo 64.479,95 €;

- Candidatura e ammissione di due isole ecologiche mobili, munite di sistema di video sorveglianza, e di riconoscimento per il controllo e conferimento dei rifiuti, ed un autocarro per il trasporto, per 152.000 €, decreto n. 49 del 26-06-2017; 

- Candidatura del punto ecologico in zona Torretta, per adeguamento funzionale rispetto alle attuali esigenze di raccolta differenziata.

- Realizzazione villa comunale, con asfalto dei vialetti e pavimentazione anti-trauma, impianto di video sorveglianza, ripristino impianto di illuminazione, e parco giochi, da bilancio comunale;

- Realizzazione di n. 2 parchi giochi, Via Barletta - Isola Verde, importo complessivo 33.761,06, da bilancio comunale;

- Rivisitazione progetto cimitero consentendo ai cittadini la realizzazione degli stessi manufatti e indotto per l’economia locale;

- Ampliamento progetto di Pubblica illuminazione, area Porto Canale, Zona Regina, Chiesa San Pio, via Trinitapoli fino al Cimitero, e Via della Torretta;

- Messa in sicurezza Anfiteatro Giuseppe Piazzolla con inserimento di protezioni e cancelli. In economia con nostro personale;

- Completamento iter burocratico per 9 alloggi di edilizia residenziale;

- Approvazione il 31 marzo 2017 del DPP, documento programmatico preliminare dettante le linee guida per lo sviluppo di Margherita di Savoia;

- Approvazione sempre il 31 marzo 2017 del PRP, Piano Regolatore Portuale, con l’individuazione delle aree della nautica da Diporto sul versante di Levante, mentre quella peschereccia sul lato di Ponente. Avviato contemporaneamente anche l’iter per la Riperimetrazione del lungomare, che prevede l’allungamento fino al porto;

- Approvazione in Consiglio comunale del Piano Casa volto al rilancio dell’economia con il sostegno all’attività edilizia e miglioramento della qualità architettonica energetica ed ambientale;

- Approvazione del provvedimento della Zona Erba dei Cavallari da Artigianale a Residenziale; 

- Iter bando di gara del servizio di pulizia e sanificazione degli immobili comunali, da oltre 1 anno in proroga;

- Sistemazione e revisione pompe impianto sollevamento acque bianche;

- Iter che ha portato al potenziamento della rete idrica da Via Maggiore Galliano a Via Dei Pecorari;

- Lavori di riqualificazione di cucina all’Istituto Alberghiero, fermi dal 2010, malgrado finanziati e attualmente fermi per mancanza autorizzazione Paesaggistica da parte dell’Ente Provincia;

- Ultimamente con l’assessore Damato mi sono occupato della raccolta di acqua di 1° pioggia per uso irriguo con realizzazione di una condotta in zona Orno per soddisfare gli utenti nel periodo estivo o di fermata dell’impianto di Bonifica. Questa realizzazione può arricchire gli agricoltori perché diversifichino i raccolti;

- Candidatura a finanziamento “sistemi di videosorveglianza” volti alla tutela dell’incolumità fisica dei cittadini e dei loro beni.

“Questo è stato il mio impegno politico-amministrativo, senza percepire un centesimo dalla Pubblica Amministrazione e restituendo ogni compenso alle casse comunali. Nel solco di quanto fatto, ci proponiamo ai cittadini con un programma concreto che faccia ripartire Margherita di Savoia, rilanciandone il turismo e le sue bellezze naturali, approvando il nuovo P.U.G. di vitale importanza per disegnare ‘insieme’ la città del futuro. Tutto questo con la massima onestà e trasparenza, per dire ‘basta ai politici del passato e con tanta voglia di fare bene per le nuove generazioni. Nei prossimi giorni saremo in ogni punto della città, nelle vostre case, per illustrarvi passo dopo passo quello che vogliamo realizzare, quello che i margheritani vogliono, il Programma del Cambiamento”.

Comunicato Stampa “L’AVVENIRE”

box giardino mago