Più Margherita boccia l’amministrazione Marrano: «Saltate le normali regole di amministrazione pubblica»

MARGHERITA DI SAVOIA - L’amministrazione Marrano chiude il suo disastroso mandato elettorale. Dopo aver mandato gambe all’aria l’intero sistema produttivo del paese, ci regala l’ultimo desolante spettacolo in tema di bilancio. Dal 2013 questo paese è gestito con grande superficialità ed incompetenza, ci ritroviamo in una situazione disastrosa dovuta al comportamento degli amministratori locali. I consiglieri comunali di maggioranza, da sempre alle prese del carrierismo personale e dalla cura del proprio elettorato, hanno dimenticato l’assise comunale e la gestione ordinaria dei servizi. Ormai le normali regole di amministrazione pubblica sono saltate.

Crescono gli affidamenti diretti, le consulenze, gli incarichi denotano una gestione allegra della cosa pubblica. Come dimenticare la gestione scalmanata del ciclo dei rifiuti (paghiamo l’aliquota più alta dell’intera provincia), come dimenticare la gestione creativa dei parcheggi (coronata con un furto di svariate centinaia di migliaia di euro), come dimenticare l’assenza pesante dell’assistenza sociale, come dimenticare i disservizi legati alla mensa scolastica, come dimenticare la totale inefficienza e inoperosità dell’ufficio tecnico comunale (tecnici super pagati per danni forse milionari), come dimenticare l’inefficienza dell’area mercatale (costo esorbitante a fronte di un servizio scadente).

Rammentiamo al Sindaco e a i suoi proseliti, allergici alle opposizioni ed al contraddittorio, che le Istituzioni hanno ruoli e sedi opportune per incontrarsi e confrontarsi, e che nessuno di loro ha sentito la necessità di indire incontri sui temi con i gruppi di minoranza e senza curarsi degli errori già commessi, hanno reputato giusto, dall’alto della loro autosufficienza, proseguire imperterriti nel loro disegno distruttivo del paese.

Comunicato Stampa PIÙ MARGHERITA

box smeraldo