Cusmai replica a Marrano: «La sua azione contro Atisale è fallita, proprio come la sua amministrazione»

MARGHERITA DI SAVOIA - «Egregio Sindaco, la sua azione tesa ad infierire un colpo mortale ad Atisale, ai suoi vertici e ai suoi lavoratori è miseramente fallita, proprio come la sua amministrazione!

Quel “qualcuno che ha volutamente creato una situazione d’allarmeè lei Sindaco, nessun altro!

La ringrazio per l’interesse mostratomi, considerato il difficile momento che il nostro paese sta attraversando; interesse che mi auguro possa anche canalizzare verso situazioni ben più serie delle quali, a parte invertite, io mi sarei seriamente preoccupata. Leggo, invece, che preferisce concentrarsi su di un semplice consigliere comunale al quale in cinque anni non ha mai dato ascolto se non per screditarlo.

Quello che Lei scrive è verissimo, in quel breve ma intenso anno di amministrazione (maggio 2008- giugno 2009) l’allora Sindaco, in data 22 dicembre 2008, chiedeva ad Atisaledi far conoscere le cause delle emissioni rumorose provenienti dallo stabilimento di Zona Regina”, ma da questa richiesta dell’allora Sindaco a ciò che Lei ha fatto insistendo sull’Arpa, perché intervenisse a causa di “inquinamento” (???), ce ne passa.

Non c’è ambiguità nel mio comportamento! Anzi, non credo si possa dire altrettanto del Suo schizofrenico modo di fare.

Mi auguro che adesso concentri sforzi ed attenzioni su SIA, affinché questa riprenda il pagamento degli stipendi ai nostri operatori. Così come mi auguro che non corrisponda affatto a verità la notizia che La vorrebbe pronto a sottoscrivere un contratto con SIA che impegnerà noi tutti per i prossimi 9 anni. Il contratto in essere è scaduto a dicembre 2016, siamo a febbraio 2018, rifletta meglio, non c’è fretta, lasci quest’incombenza ai prossimi amministratori.

Ossequi.»

ANTONELLA CUSMAI (Consigliere comunale)

box tribigas