Margherita migliore: «Abbiamo fatto il nostro dovere di cittadini. Marrano innervosito dalla scadenza elettorale»

MARGHERITA DI SAVOIA - «E ti pareva! Sembrava che, una volta tanto, il sindaco Paolo Marrano l’avesse fatta giusta raccogliendo il nostro invito a dichiarare la ferma opposizione al ventilato progetto di realizzazione di un parco eolico off shore nel nostro mare. Invece, in maniera grossolana, ha voluto coinvolgerci in una sterile polemica priva di senso.

Avremmo voluto congratularci, per una volta, con lui per aver colto tempestivamente il nostro input e invece ci siamo visti attaccati in maniera come di consueto pretestuosa, strumentale e personalistica. Se il sindaco Marrano avesse letto in maniera meno superficiale il nostro comunicato forse si sarebbe accorto che in nessun passo abbiamo riferito l’iniziativa al Comune di Margherita di Savoia - precisando anzi a chiare lettere che si trattava di una richiesta inoltrata dalla Trevi Energy Spa - e che ci siamo limitati a sollecitare un intervento dell’Ente Locale. Ma si sa: se il bellicoso Marrano non attacca i suoi interlocutori un giorno sì e l’altro pure non è contento.

Come movimento civico (nato da poco, sì, ma questa dovrebbe essere considerata una ricchezza e non motivo di sciocchi sarcasmi) abbiamo sollevato per primi l’allarme in modo da evitare che altri soggetti volessero piantarci la propria bandiera e, quanto meno, possiamo dire di aver raggiunto il nostro obiettivo suscitando l’interesse generale su un argomento scottante ed ottenendo una ferma presa di posizione al riguardo. Le critiche e l’atteggiamento inutilmente canzonatorio del sindaco Marrano non ci fanno né caldo né freddo perché siamo consapevoli di aver fatto il nostro dovere di cittadini sollevando l’attenzione su questo problema.

Ma il sindaco Marrano, forse innervosito dall’approssimarsi della scadenza elettorale, continua nella sua assurda polemica contro di noi, obbligandoci a chiarire alcuni passaggi.

È vero che il consigliere comunale Domenico Lodispoto ha votato a favore del piano di rientro nella fase di avvio della procedura ma poi, nei passaggi successivi, ha preso nettamente le distanze nei confronti delle misure adottate dall’Amministrazione Comunale che sono state regolarmente definite non idonee dalla Corte dei Conti. La vera demagogia è voler mettere in relazione un voto espresso a suo tempo per evitare il dissesto finanziario del nostro Comune con la attuale alienazione di beni immobili a un prezzo che ci sembra incongruo con la sbandierata generica volontà di realizzare investimenti nel nostro paese.

A dirla tutta il Sindaco Marrano si appropria anche dei meriti per l’intervento di bonifica della Saibi, laddove in realtà ha trovato già tutto bello e pronto (fondi per l’intervento e iter procedurale). Tanto è vero che per le fasi successive alla bonifica non è stato fatto assolutamente nulla.

Per quanto riguarda la Salina, il sindaco Marrano farebbe bene ad informarsi di ciò che pensano i lavoratori del settore riguardo il suo interessamento ai loro problemi. Anche perché sembra proprio che al nostro sindaco interessino solo i lavoratori forestieri, non i margheritani: a supporto di questa affermazione basta vedere in questi anni chi ha lavorato per conto della pubblica amministrazione in tutti i settori. Evidentemente i margheritani sono stati ritenuti incapaci o comunque non all’altezza: è l’unica spiegazione possibile per questa ostentata forma di antipatia nei confronti dei nostri concittadini e, per converso, delle continue aperture nei confronti di soggetti giunti da altri comuni. Fatte salve le recenti eccezioni degli ultimi tempi, che sanno un bel po’ di campagna elettorale.

Per finire, egregio sindaco, il fatto che il nostro movimento si sia costituito solo negli ultimi mesi non La autorizza né a zittirci né ad irriderci: la nostra identità è comunque ben definita ed è fortemente collegata con la difesa dell’identità del nostro territorio. In realtà ci piacerebbe sapere dove si colloca a livello ideologico la Sua amministrazione visto che, per via del vostro atteggiamento ondivago e politicamente ambiguo, francamente in questi cinque anni nessuno lo ha ancora capito…

Movimento MARGHERITA MIGLIORE

box tribigas