Marrano annuncia la realizzazione della “Casa della salute”. Finanziato anche l’efficientamento degli edifici pubblici

MARGHERITA DI SAVOIA - Il progetto di realizzazione della “Casa della salute” e l’ammissione del Comune di Margherita di Savoia, al finanziamento per il piano di efficientamento degli edifici pubblici: le due importanti novità sono state annunciate dal sindaco, Paolo Marrano, nel corso delle comunicazione in apertura dei lavori del Consiglio comunale di lunedì scorso.

“Con la firma della bozza di protocollo tra il Comune, la Provincia Bat e la Asl Bat - ha spiegato il sindaco - metteremo a disposizione il terreno per la realizzazione della “Casa della salute”, per la quale la Asl ha iscritto a bilancio una somma pari a cinque milioni e 800mila euro. Di fatto verrà realizzata una struttura sanitaria di pronto intervento con molteplici gabinetti medici specialistici. Si tratta di un risultato importante ottenuto da questa Amministrazione, per tutta la città”.

Un altro importante traguardo è quello relativo all’ammissione del Comune di Margherita di Savoia, ad un finanziamento comunitario per il piano di efficientamento degli edifici pubblici.

Il sindaco, Paolo Marrano, ha poi comunicato al Consiglio comunale che è in via di definizione l’annoso contenzioso instauratosi tra il Comune di Margherita di Savoia e il Demanio, con riferimento a tutte le abitazioni a suo tempo edificate su suolo demaniale e per le quali gli attuali residenti di zona Regina e zona Armellina godono esclusivamente del diritto di superficie e non già della reale proprietà. Vi sono tutti i presupposti per una conclusione positiva del procedimento che si spera possa concludersi nel volgere di qualche settimana; è superfluo sottolineare l’importanza che un esito favorevole di questa vicenda potrà avere verso tutti gli interessati dopo anni di attesa e di preoccupazioni.

Durante le comunicazioni il sindaco ha anche risposto ai recenti articoli di stampa della consigliera comunale, Grazia Galiotta, ribadendo che gli stessi “sono un coacervo di illazioni o offese. Perché invece non parliamo dell’Ipab?” ha chiesto provocatoriamente il sindaco. “Ci sono indagini in corso - ha aggiunto Marrano - da parte della Regione e mi auguro che la Procura della Corte dei Conti e la Procura della Repubblica, alle quali ho inoltrato denunce dettagliate, intervengano sulla gestione di questi ultimi cinque anni dell’Ipab”.

Il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza (nove voti favorevoli, otto contrari) il mantenimento delle quote di partecipazione del Comune nelle società “Salapia Sale”, “Patto per l’occupazione Nord barese-Ofantino”, Gal, Gac, Consorzio Igiene ambientale FG/4 e Sia.

Approvati all’unanimità, lo scioglimento consensuale anticipato della segreteria convenzionata con il Comune di Mattinata e la nuova convenzione con Trinitapoli per la segreteria comunale.

Voto unanime del Consiglio comunale anche sulla richiesta di istituzione di una sezione distaccata della Corte d’Appello di Bari della D.D.A. e D.I.A. per contrastare maggiormente la criminalità organizzata.

Staff comunicazione Comune di Margherita di Savoia

box bitrigas