Barisciano (Libera Trinitapoli): «La nostra sarà l’amministrazione dell’ascolto e del confronto costante»

TRINITAPOLI - Anche la lista “Libera Trinitapoli” ha presentato ufficialmente alla collettività trinitapolese i suoi candidati sindaco e consiglieri comunali e il suo programma per il prossimo quinquennio. (Video - Foto)

«Partendo dall’impegnativo lavoro svolto nel consiglio comunale di Trinitapoli dai consiglieri di opposizione per quasi 5 anni, è emersa la necessità di dare continuità al cammino intrapreso, proseguendo uniti. Questo progetto politico trova le sue radici politiche nella volontà di dare una risposta all’emergenza sociale, economica, ambientale e della sicurezza che ci attanaglia come comunità - dichiara il candidato sindaco, Lillino Barisciano -. Ora abbiamo tutti una grande responsabilità: “Fermare il degrado, per cambiare il futuro”. L’impegno per il territorio, l’attenzione per le famiglie, l’onestà, la legalità e la trasparenza, sono e saranno i capisaldi del nostro agire quotidiano e i fondamenti condivisi del programma di azione per gli anni a venire».

«La nostra sarà l’amministrazione dell’ascolto e del confronto costante e, con l’aiuto di tutti i cittadini, vogliamo continuare a trasformare il paese che amiamo nel paese che vogliamo. Abbiamo presentato una squadra unita di professionisti, rappresentanti e forze sane della società civile che hanno parlato di idee, progetti e soluzioni per la nostra città - prosegue Barisciano -. La nostra lista è composta da persone che si affacciano alla vita politica per la prima volta e da persone che hanno già avuto un’esperienza politica o amministrativa alle spalle. Tutti sono espressione della società civile e provengono dal mondo delle professioni e dell’impresa; tutti sono animati dal desiderio di impegnarsi in prima persona per il futuro della nostra città».

Stando allo stesso Barisciano, la sua lista, che raggruppa forze politiche e movimenti anche diversi tra loro è una anomalia secondo i consueti paradigmi della politica, ma non inedita, perché le emergenze che la città sta attraversando hanno reso necessaria la loro unità seguendo gli esempi migliori che la storia ci ha consegnato, ad esempio quando si costituì il Comitato di Liberazione Nazionale per combattere il nazifascismo o il governo del Compromesso storico per sconfiggere il terrorismo.

In chiusura, il candidato sindaco della lista civica “Libera Trinitapoli” ha presentato i suoi candidati al Consiglio comunale - 8 donne e 8 uomini - precisamente: Cinzia Basanisi, Francesca Calvello, Angela Mastrapasqua, Ivana Panzuto, Tiziana De Pasquale, Anna Maria Tarantino, Loreta di Cuonzo, Antonia Iodice, Pasquale Lamacchia, Francesco Marrone, Giacinto Capodivento, Andrea Minervino, Tommaso Carano, Donato Piccinino, Leonardo Dibiase, Michele Triglione.

GENNARO MISSIATO LUPO (Tratto da “La Gazzetta del Mezzogiorno” del 03.09.2020)