Il sindaco Lodispoto replica a Fitto: «La consigliera Galiotta ha partecipato alle primarie del PD. È venuta meno la fiducia, ma non cadremo nelle polemiche»

MARGHERITA DI SAVOIA - «L’on. Raffaele Fitto si dice senza parole per la decisione, adottata con il consenso di tutti e dieci i consiglieri di maggioranza, di ritirare le deleghe alla consigliera Grazia Galiotta.

Lo stesso on. Fitto, però, dovrebbe farsi informare meglio prima di formulare certe affermazioni.

Noi non ci presteremo al gioco di chi vuole apparire a tutti i costi una vittima, facendo leva su un ruolo che le appartiene e che sa svolgere con una disinvoltura tale da far passare la nostra scelta come un fulmine a ciel sereno, spostando l’attenzione dalle reali motivazioni che hanno portato a tale decisione.

Il ritiro delle deleghe a suo tempo conferite alla consigliera, come illustrerò più dettagliatamente nelle opportune sedi istituzionali, politiche e durante la campagna elettorale che ci accingiamo ad iniziare, è motivato dal venir meno del rapporto fiduciario anche in ragione del fatto che non più tardi del 7 gennaio 2020 ella era, insieme a tutta la giunta e ad alcuni consiglieri di maggioranza, presso la sede del PD di Barletta (come da foto allegate) a sostegno della ricandidatura del Presidente Michele Emiliano per le elezioni regionali, originariamente previste per maggio e poi posticipate a settembre causa Covid.

Qualche giorno dopo, l’11 gennaio 2020, si sono tenute in Puglia le primarie del Centrosinistra per determinare la scelta del candidato presidente per le Regionali: la consigliera Grazia Galiotta era presente in entrambe le occasioni, partecipando attivamente al voto assieme a tutti i consiglieri di maggioranza, a conferma di un percorso che avevamo intrapreso e condiviso anche con lei a sostegno del Presidente Michele Emiliano in vista delle prossime elezioni regionali.

A distanza di cinque mesi invece la consigliera, improvvisamente e senza consultarsi né con il sindaco e né con i consiglieri di maggioranza, contrariamente a quanto stabilito con tutto il gruppo si ritrova candidata dalla parte diametralmente opposta, rivendicando da sempre la sua appartenenza al Centrodestra.

Non sappiamo se adesso, dopo aver visto queste immagini, l’on. Fitto ritroverà le parole: in ogni caso rivolgo a lui e alla consigliera i migliori auguri, come si deve per spirito di cavalleria, ma colgo l’occasione per ribadire a chiare lettere il sostegno, mio personale e dell’amministrazione comunale, al Presidente Michele Emiliano ed al candidato consigliere regionale Caracciolo Filippo

Il sindaco Avv. BERNARDO LODISPOTO

box alicino michele