Il sindaco Lodispoto revoca le deleghe alla vicesindaco Galiotta: «Comportamenti contrari alla lealtà nei confronti del Sindaco e della Giunta»

MARGHERITA DI SAVOIA - Con ordinanza n.84 del 30 luglio 2020, il sindaco di Margherita di Savoia, avv. Bernardo Lodispoto, ha revocato la nomina di assessore comunale (con deleghe alle attività produttive, al commercio, al turismo e all’ambiente) alla consigliera Grazia Galiotta. (Video)

All’ormai ex vicesindaco viene rilevato di “aver tenuto, in più di una occasione (di natura istituzionale e non istituzionale), comportamenti contrari alla lealtà nei confronti del Sindaco e della Giunta, incidendo negativamente sull’operato amministrativo e sull’immagine di tali organi, operando senza sinergia alcuna con il Sindaco, con i colleghi dell’esecutivo e della maggioranza, in totale dissonanza con la necessaria azione di gruppo, ledendo l’unitarietà di indirizzo e di azione impressa all’esecutivo con la scelta della compagine assessorile”. (Decreto)

Dunque, “sono venute meno le condizioni della necessaria affinità politica che può consentire di continuare prolificamente il rapporto di fiducia nell’interesse della collettività”.

In attesa della nomina di un nuovo assessore, le attività politico-amministrative inerenti le deleghe sopra descritte fanno capo al Sindaco.

Redazione CorriereOfanto.it

box zingrillo