Nomina scrutatori, anche gli attivisti del Movimento 5 Stelle chiedono di utilizzare quale criterio la condizione di disoccupazione

MARGHERITA DI SAVOIA - Gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Margherita di Savoia - condividendo il contenuto del comunicato dei consiglieri di minoranza, Elena Muoio e Rosa Scognamiglio, e dei segretari di partito Emanuele Quarta (Pd) e Angela Camporeale (FdI) - chiedono alla Commissione elettorale del Comune di Margherita di Savoia che, nel corso degli adempimenti previsti per la costituzione dei seggi elettorali delle Elezioni Europee 2019, sia utilizzato quale criterio di nomina degli scrutatori, fatta salva l’iscrizione nell’apposito Albo ipso iure, la condizione di disoccupazione e/o inoccupazione da dimostrarsi tramite autocertificazione e/o incrocio dei nominativi degli iscritti all’Albo con la banca dati del Centro per l’Impiego.

Questa richiesta giunge al fine di garantire la neutralità politica dei seggi elettorali e, ancor più, garantire attraverso l’adempimento di un dovere civico, un seppur piccolo sostentamento a chi vive momenti difficili dati dalla carenza di opportunità lavorative.

Si confida nell’accoglimento della presente richiesta, con l’auspicio di condivisione della stessa da parte di ogni forza politica presente sul territorio.

Attivisti MOVIMENTO 5 STELLE Margherita di Savoia

box sositalia