Finanziamenti, Rutigliano: «Necessarie alcune precisazioni». Poi l’affondo: «Alcuni collaboratori del sindaco sembrano inclini al Triccheballacche»

MARGHERITA DI SAVOIA - «Sig. Sindaco, mi permetta alcune precisazioni a proposito dei finanziamenti.

Qualche volta potrebbe anche servirsi della verità e non di menzogne o inesattezze. Infatti, il filosofo greco Epitteto diceva: “La verità trionfa sempre, la menzogna ha bisogno di complici”.

PROGETTO RIUTILIZZO ACQUE REFLUE - Il Consorzio per la Bonifica della Capitanata, nel suo comunicato stampa del giorno 1 marzo 2019, annunciava che a seguito dell’esito “di un tavolo tecnico” presso la Regione Puglia, lo scorso 26 febbraio, ammetteva a finanziamento per 900mila euro il progetto volto al riutilizzo in agricoltura delle acque reflue agli arenili di Margherita di Savoia “e invitava il Comune di Margherita di Savoia a comunicare la notizia agli agricoltori, ecc.”.

Lei, con proprio comunicato del giorno 1 marzo 2019, così intitolato: “Irrigazione arenili sbloccato il progetto da 900mila euro” dichiarava, tra l’altro, che “l’amministrazione comunale ha sboccato l’iter per la realizzazione di un intervento lungamente atteso e di importanza strategica per l’intera categoria…”.

Si evince palesemente che l’eventuale finanziamento è in favore del Consorzio, anche se vi è contrasto tra i due comunicati. Speriamo che non sia solo una promessa elettorale in considerazione dell’approssimarsi delle Elezioni Europee e principalmente Regionali.

RIQUALIFICAZIONE TERRITORIO COSTIERO - Considerato che le colpe sono sempre degli altri, se permette, la informo che presso gli uffici regionali è fermo il progetto per il finanziamento di cui alla legge (statale e di bilancio anno 2016) n.208 del 28 dicembre 2015, art.1, comma 364, che prevede la riqualificazione e rigenerazione territoriale dell’ambito costiero Barletta-Trani-Bisceglie-Margherita di Savoia, con la quale legge statale ha finanziato il nostro Comune per la somma di euro 2.500.000,00, diviso in tre annualità: 2016, 2017 e 2018 - siamo al 2019 - di cui in data 28 luglio 2016 è stato sottoscritto tra il Ministero dell’Ambiente e la Regione Puglia l’accordo di programma per tale riqualificazione e rigenerazione territoriale costiero.

Il Comune, con proprio atto della G.C. n.208 del 7 dicembre 2016, prendeva atto dell’accordo sopra citato e dava gli indirizzi al responsabile del servizio e di seguito rimetteva alla Regione Puglia il progetto a firma del Prof. Ing. A. Ferruccio Piccinni, docente di Idraulica presso il Politecnico di Bari - collaboratori Ingg. Savino Lacavalla e Salvatore Francavilla - aggiudicatari della gara per servizi di progettazione, D.L., coordinamento ecc. per i lavori della difesa del litorale di Margherita di Savoia, indetta con determina gestionale n.361 del 2.8.2016.

Di seguito, il responsabile del servizio, con propria determina gestionale n.656 del 29 dicembre 2016, provvedeva all’indizione della gara. Gara a cui non è stato dato ancora seguito, in quanto il progetto è fermo per il parere di competenza presso l’Ufficio “Dipartimento mobilità, qualità urbana, opere pubbliche, ecologia e paesaggio” della Regione Puglia.

Lo sblocco di questo progetto consentirebbe la protezione della costa e, quindi, la sicurezza agli arenili e una maggiore tranquillità per i nostri agricoltori, ma questa Regione con a capo un presidente arcobaleno, sinistrosa-litigiosa-disastrosa, non è molto attenta ad occuparsi dei problemi dei pugliesi, ma solo ad occuparsi di problemi di politica-partitica e non. Infatti, in questi giorni è stato revocato il patrocinio a una conferenza sul rapimento del Prof. Aldo Moro e l’uccisione della sua scorta, senza il preventivo parere dei familiari. Relatore un ex terrorista. Il Prof. Aldo Moro avrebbe detto all’organizzatore, come soleva dire: “Prima di parlare, taci.”.

STRADA PROVINCIALE DELLE SALINE - Sig. Sindaco la informo che presso l’ente provinciale è fermo il contratto d’appalto da sottoscrivere tra la Provincia e la ditta aggiudicataria dei lavori alla “S.P. n.5 delle Saline Margherita di Savoia/Zapponeta” per lavori di ammodernamento, allargamento del piano viabile, del primo lotto per un finanziamento di euro 5.400.000,00. Progetto approvato con delibera del Consiglio Provinciale n.49 del 21.12.2011, quando lei era consigliere provinciale.

Questo progetto fu motivo di forte tensione avvenuta il 26 ottobre 2016, tra chi scrive ed un funzionario della Provincia, alla presenza di 5 agricoltori, fra cui l’assessore Salvatore Piazzolla, al fine di veder sbloccato tale progetto.

PROGETTO VIDEOSORVEGLIANZA - Sig. Sindaco, a proposito di videosorveglianza, corre l’obbligo - al fine di ripristinare la verità - che con suo comunicato del 20 novembre 2018, intitolato “Lodispoto: non è colpa nostra”, dichiarava che Margherita di Savoia era stata esclusa dal finanziamento per la videosorveglianza, attribuendo la “colpa” al progetto ereditato dall’amministrazione Marrano che non aveva voluto prevedere il cofinanziamento in seguito al verbale della Commissione nominata con il Decreto del Ministero dell’Interno del 31 gennaio 2018, art.5, con cui venivano finanziati 428 comuni. Il Comune di Margherita di Savoia rimase escluso perchè non prevedeva il cofinanziamento.

A lei, purtroppo, e ai suoi collaboratori a volte si evidenzia una elevata di lettura delle leggi, regolamenti, ecc., forse perché distratti da altri compiti istituzionali: l’art.2, comma 2, del su citato Decreto del Ministero dell’Interno, parla di finanziamento per gli anni 2017, 2018 e 2019, quindi, fummo esclusi per l’anno 2018. Dopo quello che lei definisce “l’interessamento dell’amministrazione” e l’intervento effettuato “presso il Ministero dell’Interno”, come da suo comunicato del 5 marzo 2019, il Ministero dell’Interno con proprio decreto del 28 febbraio 2019 autorizzava lo scorrimento della graduatoria e, quindi il Comune di Margherita di Savoia è stato finanziato per l’anno 2019 per la somma di euro 238.925,00.

Non ha ritenuto necessario precisare che ciò è avvenuto in seguito alla messa a disposizione da parte del Ministero dell’Interno di altri 37milioni di euro e quindi il progetto, ahimé, presentato dall’amministrazione Marrano, è stato finanziato senza alcun onere a carico del Comune. Questo “grazie all’interessamento della sua amministrazione” o al decreto di scorrimento della graduatoria per l’anno 2019 firmato e voluto dal Ministro dell’Interno, Matteo Salvini? Con il quale decreto è stata pubblicata la graduatoria finale rettificata, da cui risultano finanziati 6.100 comuni. Potenza del dire della sua amministrazione.

CITTÀ DELLA SALUTE - Sig. Sindaco, mi permetto di segnalarle che in seguito all’interessamento di chi rappresentava Margherita di Savoia in seno alla Provincia, fu inoltrata richiesta in data 26 maggio 2016 alla Provincia BAT per la concessione di un appezzamento di terreno prospiciente la scuola alberghiera, lato stabilimento impacchettamento del sale, da assegnare alla ASL BAT, di proprietà dello stesso ente, al fine di realizzare a Margherita di Savoia, tramite l’ASL BAT, la “Città della Salute”, ove si realizzeranno prevenzione, cura e riabilitazione: un modello di medicina del territorio.

Orbene, in data 25 ottobre 2017 fu sottoscritto, con firma digitale, il protocollo di intesa tra l’ente Provinciale, l’ASL BAT e il Comune di Margherita di Savoia. Il Consiglio Provinciale con proprio atto n.39 del 23 maggio 2017 deliberava di concedere all’ASL BAT un appezzamento di terreno di mq.10.800 ed individuato al foglio 16, particella 937 per realizzare la “Città della Salute”, di cui l’ASL BAT con propria delibera n.2611 del 30 novembre 2017 e 2914 del 28 dicembre 2017, approvava il piano triennale per le opere pubbliche prevedendo un primo finanziamento di euro 2.950.000,00.

Infine, il Comune in data 25 maggio 2018 sollecitava l’Ente Provincia a sottoscrivere l’atto convenzionale per il trasferimento del terreno in diritto di superficie in favore dell’ASL BAT. A tutt’oggi tutto tace. Qualcuno se ne sta interessando?

TUTTO SULLE SUE SPALLE - Capisco che tutto il peso dell’amministrazione è sulle sue spalle, in considerazione della compagine che la coadiuva; infatti, lei a volte, nel senso buono, mi sembra Atlante, personaggio della mitologia greca, del quale si diceva che fu il primo a rappresentare il mondo attraverso una sfera e, in ragione della sua invenzione, si diceva portasse il cielo sulle sue spalle.

Sig. Sindaco non me ne voglia, ma le segnalo tutto ciò affinché operi in perfetta sicurezza e operosità. Forse non ha la giusta collaborazione? A volte sembra che alcuni suoi collaboratori siano più inclini al triccheballacche, non inteso a suonare lo strumento musicale tradizionale conosciuto nell’area di Napoli, ma con riferimento alla canzone “Triccheballacche” di Orlando Portento - ex conduttore televisivo, cabarettista, organizzatore di eventi musicali e di divertimento negli anni 80-90 - inteso come metafora di una situazione che si curano più degli aspetti leggeri e di facciata.

Sig. Sindaco, lei che ha partecipato a tanti corsi e seminari di aggiornamenti sulla pubblica amministrazione, oltre ad essere un amministratore con vasta esperienza: dedichi alcune ore del suo tempo istituzionale a informare e formare i nuovi collaboratori, e ciò per il BENE COMUNE, e dica loro che “la politica è approfondire, studiare, conoscere e realizzare”, operazioni che riescono solo se chi le studia le propone e realizza. Non è aspettare il bonifico di fine mese spettante per l’indennità di carica a prescindere.

LA TARI PROMESSA - Stando nel periodo pasquale si è in attesa di ricevere la sorpresa TARI, in considerazione di ciò che sta succedendo nei comuni viciniori, speriamo in diminuzione, così come la sua lista si è impegnata “a dire” durante l’ultima campagna elettorale.

Abraham Lincoln, avvocato e 16° Presidente U.S.A., a proposito di politicanti diceva: “Potete ingannare tutti per qualche tempo e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre”.

Sempre con stima e cordialità.»

RAFFAELE RUTIGLIANO (Salinaro e componente del comitato provinciale del movimento “Noi con l’Italia”)

box bar fiamma