Margherita Migliore: «I programmi de “L’Avvenire” e di “Più Margherita” sono in gran parte copiati. Ecco a voi la “sesta lista”»

MARGHERITA DI SAVOIA - Albert Einstein diceva che “il segreto della creatività sta nel saper nascondere le proprie fonti”, esattamente ciò che non è avvenuto in questi giorni in Paese, nel merito della presentazione delle liste e delle relative linee programmatiche delle stesse.

Il programma elettorale, questo sconosciuto, almeno così parrebbe visti gli ultimi accadimenti, scoop o presunti tali di competitors, affannosa rincorsa a riempire le bacheche dei social col solo fine di accaparrarsi il primato della notizia; bene è giunto il momento di fare un po’ d’ordine temporale sulle cose e sui fatti. Preliminarmente va il nostro ringraziamento al Direttore responsabile di questa testata G. Daloiso per il suo comportamento professionale, al fine di garantirci la possibilità di redigere questo articolo. Ci siamo appellati al “segreto professionale” ed è per questo che è stato esposto ad accuse, insulti e maligne insinuazioni del tutto gratuite.

Già dalla chiusura del comizio di presentazione della nostra compagine “Margherita Migliore”, il candidato Sindaco Bernardo Lodispoto parlava di una “sesta lista”, lasciando presagire volutamente, un’incognita nella composizione delle liste di questa tornata elettorale, rinviando l’esposizione della tematica al comizio successivo, che doveva tenersi mercoledì scorso, ma che per le condizioni atmosferiche avverse è stato rinviato a sabato 26.

In questo lasso temporale, purtroppo, una parte della notizia è trapelata, come avete potuto certamente leggere, c’è “scandalo” per il fatto che il programma elettorale della lista “L’Avvenire” con Carlo Ronzino Sindaco è, in alcune parti (questo dicono negli articoli usciti in questi giorni), copiato dal programma elettorale del candidato Luca Coffari del comune di Cervia. Possiamo dirvi con certezza che non è tutto, c’è di più! C’è chi copia spudoratamente, non solo dal programma di Coffari, perché come andiamo a dimostrare nelle parti evidenziate a più colori del testo della lista “L’Avvenire(leggi), gli stessi, o meglio lo stesso, perché sorge il dubbio che abbia scritto (questo è un eufemismo) una sola mano, ha preso e fatto proprie, intere parti dei programmi di: Renata TOSI (F.I. CDx) Sindaco di Riccione (capitolo: COMMERCIO) (leggi); Alessio ZANON (F.I.) candidato consigliere Abano Terme (piano commerciale) (leggi); CRISTALDI (FdI-AN) Sindaco Mazara del Vallo (capitoli: PESCA - AGRICOLTURA) (leggi). Insomma, un bricolage che va da Nord a Sud fino a Mazara del Vallo, passando dal PD alla Lega Nord, così, per non farsi mancare niente e non far torto a nessuno.

Ma questo è niente, perchè se a Ronzino si può in qualche modo “perdonare” il capolavoro copiativo, tutto sommato proviene da un buon maestro, che ha pedissequamente copiato il programma da quello del comune di Oderzo (leggi, ndr) e che nel prosieguo della sua gestione amministrativa più volte ha fatto ricorso al famigerato “copia-incolla” in una serie di bandi di gara d’appalto (leggi, ndr) e gli articoli dei vari giornali dell’epoca sono a testimoniare quanto scriviamo. Non è perdonabile, invece, il “copia-incolla” più “sofisticato” di chi non ha scusanti, considerata l’esperienza oramai acquisita negli anni, sia come amministratore, che come esponente di partito con varie cariche. “Sofisticato” perché, per sviare un occhio attento, ogni cinque righe, ne cancellava tre, realizzando così un “riassunto copiativo”. Ci riferiamo al candidato sindaco Antonella Cusmai e al suo programma elettorale (leggi), del quale vi invitiamo a leggere soprattutto le parti evidenziate e a confrontarlo con il programma di Luca Coffari, sì!, sempre lo stesso; su ottomila comuni in Italia e presumibilmente centinaia di migliaia di programmi elettorali pubblicati su internet, due liste contrapposte nello stesso comune copiano l’identico programma. È una coincidenza più unica che rara, sempre ammesso che lo sia (la coincidenza).

Dicevamo, non è perdonabile che la candidata Cusmai copi un programma, peraltro non solo dalla fonte già citata in precedenza, ma prendendo a piene mani anche da blog Dal Blog di Ketty Della Valle (Cinofilia), progetti di fondazioni Ellen MacArthur Foundation - Progetto di ECODOM (Economia Circolare) e da riviste di settore Marketing e Turismo - 4 aprile 2017 di Silvia Badriotto (Slow Tourism). Non è giustificabile per chi è già la seconda volta consecutiva che si propone come prima guida della nostra cittadina, l’assoluta mancanza di idee originate dal proprio pensiero, la dice lunga su quali basi si fonda il tentativo ormai quasi ossessivo di accaparrarsi lo scranno più alto. Di Politico c’è poco e quel poco che c’è è pure copiato, tralasciando il fatto che, quando rubi le parole e le idee di altri, senza citarne la fonte, commetti un reato, un furto intelletuale.

Il web dà, il web toglie! Non è sfuggito neppure il tentativo di depistaggio coniato ad arte da un profilo anonimo che per primo ha voluto sbandierare l’oltraggio della lista “L’Avvenire” e che contestualmente lodava invece il programma della lista “Più Margherita”, del quale riportava integralmente le pochissime parti originali e riempiva di “omissis” le parti copiate, il tutto finalizzato a far controllare l’uno e a far prendere per buono l’altro. Non è pensabile che, chi ha letto i tre programmi, abbia riconosciuto un solo plagio.

Illudere la cittadinanza è la cosa più indegna che un politico possa fare, la Politica è altro, è soprattutto rispetto per gli altri, è mettersi al servizio della comunità, è un “lavoro” che cura gli interessi di tutti i cittadini, che abbraccia la sofferenza degli anziani, degli indigenti, dei disoccupati, dei bambini a cui bisogna necessariamente assicurare un futuro migliore, attraverso una programmazione strutturata a medio e lungo termine, pensata per la gente, i nostri cittadini; i Salinari che ogni giorno incontriamo per le vie del Paese, una programmazione condivisa fra tutti.

Un programma Migliore per una Margherita Migliore.

...perché un’altra Margherita è possibile!

Movimento “MARGHERITA MIGLIORE” - Il Coordinamento F.M. Marcello Lattanzio

 

Dal Blog di Ketty Della Valle (Cinofilia): http://www.nuovi-turismi.com/slow-tourism-cosa-e-il-turismo-lento/

Ellen MacArthur Foundation - Progetto di ECODOM (Economia Circolare): http://www.economiacircolare.com/cose-leconomia-circolare/

Marketing e Turismo - 4 aprile-2017 di Silvia Badriotto (Slow Tourism): https://www.kettydallavalle.it/blog/larea-di-sgambamento-cani-parte-prima