Presso l’Istituto “Dell’Aquila”, un corso per l’apprendimento della lingua italiana rivolto ai cittadini stranieri

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - Si sta svolgendo presso l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Michele Dell’Aquila” di San Ferdinando di Puglia un corso per l’apprendimento della lingua italiana organizzato nell’ambito del Progetto FAMI (Fondo Asilo, Migrazione ed Integrazione) finanziato con fondi del Ministero dell’Interno - Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione.

L’organizzazione e le certificazioni finali dell’intervento formativo sono stati definiti in un incontro fra Ruggiero Isernia, Preside dell’Istituto “Dell’Aquila”, Carmine Gissi, Preside del CPIA BAT, destinatario dei corsi FAMI e Gianvito Ricci, Anna Cinquepalmi, Matteo Bucci e Paola Pace, referenti dell’Associazione Quasar, beneficiaria e gestore del suddetto progetto.

Il corso della durata di 200 ore è destinato a stranieri con permesso di soggiorno ospitati nei Centri di accoglienza SPRAR (Sistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati) e CAS (Centri di Accoglienza Straordinaria) presenti sul territorio sanferdinandese, con il rilascio di certificazioni previo superamento di un esame finale sostenuto davanti ai commissari dell’Università per stranieri di Perugia.

Già nello scorso anno scolastico l’Istituto “Dell’Aquila” ed il CPIA BAT avevano sottoscritto un accordo di rete per l’organizzazione di corsi di lingua italiana a circa 40 cittadini stranieri.

Si tratta, in sostanza, di una risposta concreta in termini di creazione di servizi di formazione ed integrazione culturale e sociale ad episodi di intolleranza e razzismo verificatisi di recente a San Ferdinando contro la presenza di immigrati di colore, cresciuta in maniera esponenziale negli ultimi mesi, passati da circa 40 a circa 130 persone.

Come è comprensibile, gli immigrati hanno bisogno, per una reale inclusione nel tessuto sociale della comunità accogliente, alla stregua di tutti i loro coetanei, di studiare, seguire percorsi di formazione professionale, partecipare ad attività culturali, sportive e ricreative.

In questa ottica, presso l’Istituto “Dell’Aquila” è stato organizzato per le giovani donne ospitate dallo SPRAR anche un corso per il rilascio della certificazione HACCP, per conoscere le regole principali dell’igiene e della sicurezza alimentari, necessarie per tutte le professioni in ambito alimentare.

Infine, il tema dell’accoglienza e della tolleranza è stato affrontato anche in un incontro organizzato dall’associazione giovanile Jamoo. Dopo la visione del film Fuocammare di Franco Rosi, gli studenti del “Dell’Aquila” - Corso Relazioni internazionali - hanno dialogato con Agnese Lovecchio, presidente dell’associazione, Don Mimmo Marrone parroco della Chiesa San Ferdinando Re, e Alessia Riglietti, mediatrice culturale presso lo SPRAR di San Ferdinando.

YLENIA NATALIA DALOISO

box cuor mare