“Salapia tra passato e futuro”: giovedì 18 maggio, convegno per inaugurare il prossimo triennio di scavi

TRINITAPOLI - “Salapia tra passato e futuro”. È il titolo del convegno previsto giovedì 18 maggio prossimo, alle ore 18, presso l’auditorium dell’Assunta, in occasione della ripresa degli scavi al sito archeologico.

La campagna, prorogata per altri 3 anni, partirà il 19 giugno e terminerà il 31 agosto, coinvolgendo una equipe, da ospitare nei locali ricondizionati dell’ex carcere di Via Giovanna d’Arco. Una trentina tra studiosi, professori e studenti, dell’Università di Foggia, Montreal (Canada), Davidson (USA) che in estate effettueranno studi e ricerche archeologiche presso l’area della città romana e medievale che comprende anche Salpi.

Giovedì pomeriggio i lavori di apertura del nuovo triennio di scavi. A coordinare, l’assessore ai Lavori pubblici di Trinitapoli, Giustino Tedesco; saluti del sindaco Francesco di Feo e dell’assessore alla Cultura, Marta Patruno; interventi di: Giuliano Volpe (Università di Foggia e Presidente del Consiglio Superiore del Mibact), Simonetta Bonomi (soprintendente per le province di Capitanata e Bat). Quindi, le descrizioni tematiche tra resoconti del primo triennio di studi e nuovi obiettivi: “Gli scavi 2014/2016: riscoperta di una città dimenticata” (con Roberto Goffredo e Giovanni De Venuto dell’UniFg); presentazione del Neh Collaborative research program 2017/2019 “Life on the lagoon: reconstructing the biography of human-landscape dynamics on the Salpi lagoon, Italy” (con Dorian M. Totten dell’Università di Montréal e del North Carolina); “I mosaici della domus dell’insula XII” (con Francesca Capacchione dell’UniFg); “Salapia, il mare, i commerci” (Sara Loprieno, UniFg); “Raccontare l’archeologia. Il progetto di archeologia pubblica open Salapia” (Giovanna Baldassarre, Muovimenti Servizi e progetti per i Beni culturali).

Comunicato Stampa

temi manifesto salapia