“La Scuola è un’Impresa?”: due giorni di eventi sull’alternanza scuola-lavoro presso l’Istituto “Dell’Aquila”

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - “La Scuola è un’Impresa?” è la domanda che caratterizza una serie di eventi che si svolgeranno giovedì 18 e venerdì 19 maggio 2017, presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “Michele Dell’Aquila” di San Ferdinando di Puglia sulle tematiche dell’alternanza scuola-lavoro e sulla possibilità di organizzare nella Provincia BAT corsi postdiploma dell’Istituto Tecnico Superiore per il Turismo, che ha sede a Lecce.

L’evento prevede l’organizzazione di una mostra dell’artigianato e dell’accessorio alla Moda, una mostra delle Imprese Start-up, realizzate dagli studenti delle classi terze, insieme ad una mostra fotografica del Progetto e-Twinning dedicata alla presentazione di un pacchetto di soggiorno turistico in alcune delle città più suggestive della Puglia: Conversano e Polignano. Sono previsti inoltre due convegni destinati in particolare agli operatori economici, alle Imprese, agli Studi professionali che nel corrente anno scolastico hanno ospitato studenti dell’Istituto “Dell’Aquila” ed hanno collaborato all’alternanza scuola-lavoro. (Programma eventi)

In particolare nella giornata di venerdì 19 maggio, alle ore 17.00, è previsto un incontro con la Presidente della Fondazione ITS per il Turismo di Lecce, Prof.ssa Pina Antonaci, per esaminare con i rappresentanti aziendali e con gli imprenditori del territorio la fattibilità di svolgere già dal prossimo anno corsi di specializzazione per figure professionali richieste dalle strutture di accoglienza turistica.

“Si tratta - afferma il dirigente scolastico Carmine Gissi - di costruire nel territorio una rete fra istituti scolastici, imprenditori, aziende, associazioni professionali ed enti locali per consentire di mettere a disposizione dello sviluppo la filiera dell’istruzione e della formazione professionale. Noi abbiamo già cominciato con l’alternanza scuola-lavoro e con una didattica finalizzata ad inserire nei curricoli scolastici la cultura del lavoro e dell’impresa. Ora occorre fare sistema, perché questo è un valore aggiunto per dare nuove occasioni di occupazione per i giovani e nuove possibilità di crescita per le imprese”.

GAETANO DALOISO