Questione Museo, la replica dell’Amministrazione: «Notizie destituite di fondamento»

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - «Gentile Direttore, crediamo doveroso riscontrare la nota pubblicata dalla Sua redazione il 27 gennaio u.s., e sui profili social.

È con estrema sorpresa che abbiamo letto notizie assolutamente destituite di fondamento, al limite della strumentalità, circa le vicende ultime sulla questione “Museo Civico”.

Non risulta rispondere a vero che gli organizzatori dell’evento “presepe vivente” siano responsabili della sottrazione di diversi beni utilizzati per il predetto evento; così come non è onesto additare di “pressapochismo, sbadataggine, irresponsabilità, ignoranza, inconsapevolezza e superficialità”, o addirittura definire “vandalismo” il servizio offerto alla collettività da costoro.

Piuttosto queste espressioni sembrerebbero oltraggiare i confini della dignità sociale e personale di chi via abbia operato!

Ma veniamo alla questione di merito.

Il Presidente dell’associazione Archeoclub, già prima della diffusione della nota accusatoria dell’associazione, ha sottoscritto un verbale di consegna/restituzione (leggi allegato) degli oggetti utilizzati durante l’evento socio culturale, senza sollevare alcuna eccezione di mancanze o utilizzi impropri. Anzi alcuni oggetti, appartenenti a privati cittadini, erano rinvenuti dallo stesso Presidente nella sede del Museo Civico, come dallo stesso sottoscritto.

Qualcuno, al solo scopo di denigrare l’Amministrazione Comunale, ha montato un caso inesistente: nessun oggetto sottratto o andato perso.

Stante la gravità delle affermazioni espresse nella nota saranno le Autorità Giudiziarie a valutare se le stesse siano denigratorie o diffamatorie nei confronti dell’Amministrazione comunale.»

Amministrazione Comunale San Ferdinando di Puglia

box sia