L’Istituto “Scipione Staffa” celebra lo scultore Antonio Di Pillo con una serie di manifestazioni

TRINITAPOLI - Antonio Di Pillo, lo scultore abruzzese nato a Pratola Peligna nel 1909 e morto nel 1991 a Trinitapoli, che aveva scelto come città d’adozione, dove per oltre un quarantennio aveva svolto la sua attività artistica, sarà ricordato e celebrato con una serie di manifestazioni promosse dall’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Scipione Staffa” in collaborazione e con il sostegno dell’Amministrazione comunale - Assessorato alla Cultura - e di un Comitato di cittadini promotore dell’omaggio al grande artista.

Si comincerà Lunedì 27 maggio 2019, alle ore 18,30 presso la Biblioteca comunale con la presentazione, nell’ambito della rassegna “Il Maggio dei Libri”, di un volume curato da Grazia Stella Elia, Antonio Di Pillo. Un Artista del Tavoliere, e pubblicato dall’Istituto scolastico “Scipione Staffa”, che contiene testimonianze di Salvatore Giannella, Antonietta D’Introno, Rosa Sarcina, Maria Giovanna Regano, Luigi Di Cuonzo, Carmine Gissi, Marta Patruno, Silvestro Miccoli, Rosario Manna.

Seguirà Giovedì 30 maggio 2019, alle ore 17,30 presso l’Atrio dell’Istituto scolastico “Scipione Staffa” lo svolgimento di un Convegno Omaggio ad Antonio di Pillo, sulla vita e le opere dello scultore abruzzese a cui interverranno, fra gli altri, Pietro Marino, critico d’Arte de “La Gazzetta del Mezzogiorno” e Gaetano Mongelli, Docente di Storia dell’Arte medievale e moderna presso l’Università degli Studi di Bari.

Seguirà l’intitolazione del Laboratorio d’Arte e Scultura dell’IISS “S. Staffa” all’insigne scultore e l‘inaugurazione presso la Sala Arancio di una Mostra della Collezione Di Pillo, custodita dagli eredi del Maestro, in particolare dal figlio dr. Giuseppe Di Pillo.  La Mostra, che si tiene per la prima volta a Trinitapoli dopo quella prestigiosa curata da Clara Gelao nel 2011 presso la Pinacoteca della Provincia di Bari, resterà aperta presso i locali del Liceo “Staffa” da giovedì 30 maggio a sabato 8 giugno 2019.

Infine, sabato 8 giugno 2019, alle ore 10.00 presso lo spazio pubblico di via Marconi, angolo via Aspromonte, intitolato di recente dalla Giunta comunale “Piazza Antonio Di Pillo”, si svolgerà la cerimonia di posa ed inaugurazione del busto in bronzo di Antonio Di Pillo, opera dello scultore Christion Loretti, Docente dell’IISS “S. Staffa”, realizzato con il contributo economico del Comitato promotore di cittadini trinitapolesi, coordinato da Rosario Manna e Raffaele Vanni.

“Il mio intento - ha dichiarato il Sindaco Francesco di Feo - unitamente a tutta l’Amministrazione comunale, è quello di valorizzare la nostra Trinitapoli come città d’arte e di cultura e di compiere tutti gli sforzi possibili, anche cercando sempre più collaborazioni da parte di altri enti e di privati, per consolidare il nostro impegno a investire nella cultura, nella consapevolezza di quanto ciò sia importante per la crescita civile, sociale ed economica del nostro territorio”.

“La Mostra della Collezione delle opere di Antonio Di Pillo - ha aggiunto Carmine Gissi, dirigente scolastico dell’Istituto “Staffa” - col generoso consenso del dr. Giuseppe Di Pillo che le ha custodite dopo la morte del Maestro, e l’intitolazione al grande artista abruzzese del Laboratorio d’Arte e Scultura dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Scipione Staffa” rientra nel progetto di legare l’attività educativa alla realtà culturale del territorio, e della città di Trinitapoli in particolare, attraverso la memoria delle opere e della vita di personalità che ne hanno segnato indelebilmente la storia”.

YLENIA NATALIA DALOISO