Galiotta: «22.500 euro per sagome di alberi e luci natalizie. Perché non sono state coinvolte le associazioni locali?»

MARGHERITA DI SAVOIA - «“Le promesse, in politica, si possono anche non mantenere, ma bisogna saperle fare”.

Avrei potuto immaginare di tutto sulla conclusione del mandato dell’Amministrazione Marrano, ma nel leggere alcune delle ultime determine e delibere, vien da chiedersi se a tutto c’è un limite.

Per l’ennesima volta, sig. Sindaco (quasi ex) mi ritrovo a parlare di atti pubblici e non di argomentazioni cariche di “illazioni pericolosissime” come Lei le definisce.

Con delibera di Giunta n.199 del 11/12/2017 avete approvato per un importo pari ad € 10.000,00 la fornitura e posa in opera di sagome di alberi stilizzati da installare per le vie cittadine (gli alberelli già posizionati a ridosso dei lampioni) e per € 12.500,00 la posa in opera di illuminazioni natalizie per le vie cittadine.

Come mai, sig. Sindaco, se avevate questa somma a disposizione non vi siete interfacciati con le Associazioni di categorie presenti sul territorio per organizzare le festività natalizie?

Perché non avete fatto una manifestazione d’interesse tra le associazioni di categorie margheritane, individuare le migliori proposte e ripartire l’importo a disposizione tra i partecipanti?

Il Santo Natale ogni anno ricorre nel mese di Dicembre e voi puntualmente per 5 anni non siete stati capaci di programmare niente.

In tutti i paesi limitrofi ci sono mercatini, luminarie, presepi, già dal mese di novembre.

Ma la Ditta alla quale andranno € 10.000,00 per la fornitura e posa in opera di sagome di alberi stilizzati è per caso la stessa alla quale avete affidato la gestione degli spazi pubblicitari a titolo gratuito per 7 anni e alla quale avete concesso l’autorizzazione di installare infiniti stalli per la cartellonistica in modo fisso?

Ma voi non siete gli stessi Amministratori che avete fatto rimuovere le strutture fisse dei commercianti salinari?

Con delibera di Giunta n.194 del 29/11/2017 avete approvato il Piano Comunale degli interventi per il Diritto allo Studio per l’anno 2018.

Come mai l’organo Giuntale ha deliberato argomenti che, sono di competenza Consiliare, come stabilito dall’Art. 42 del TUEL art.2, lettera b, che cita “Attribuzioni dei consigli - programmi, relazioni previsionali e programmatiche, piani finanziari, programmi triennali e elenco annuale dei lavori pubblici, bilanci annuali e pluriennali e relative variazioni, rendiconto, piani territoriali ed urbanistici, programmi annuali e pluriennali per la loro attuazione, eventuali deroghe ad essi, pareri da rendere per dette materie”.

Perché non siete andati in Consiglio e quindi non avete rispettato la normativa?

Chi ha avuto, sig. Sindaco, il mal di pancia nella sua maggioranza che le ha impedito di andare in Consiglio?

E visto che siamo in periodo natalizio questa volta chiudiamo con i botti.

Con Determine n.728 e 729 del 14/12/2017 per un importo pari ad € 5.388,90 sono state liquidate n. 2 parcelle al Vicesindaco, nonché Assessore al Contenzioso, su richiesta della stessa registrata al protocollo generale con n. 20085 del 10/11/2017.

In pratica ha inviato a se stessa la richiesta di liquidazione delle parcelle.

Come mai, sig. Sindaco, non ha chiesto la disponibilità, per spirito transattivo, a ridurre del 10% il proprio credito vantato come hanno fatto altri legali salinari?

Non si tratta per caso dei debiti fuori bilancio portati in Consiglio comunale il 18/12/2015 e mai approvati perché gli accapi furono ritirati?

Come mai sono diventate direttamente Determine?

Ma non eravate Voi quelli che dovevate devolvere i vostri emolumenti?

Per un intero mandato dell’Amministrazione Marrano solo bugie, nessuna programmazione, condivisione e trasparenza.

Che dire più? Ai posteri l’ardua sentenza.

Sperando di ricevere risposte adeguate, e non i soliti insulti, auguro a tutti i Salinari un Santo e Felice Natale

GRAZIA GALIOTTA (Consigliera comunale)

box bitrigas