57^ Fiera del Carciofo: Show Cooking a cura di Pietro Zito e Felice Sgarra, sabato 11 e domenica 12 novembre

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - Uno chef stellato e un cultore della materia prima che rendono omaggio a un guerriero dal cuore tenero: il carciofo. A San Ferdinando di Puglia, sabato 11 e domenica 12 novembre, gli Show Cooking degli chef Pietro Zito e Felice Sgarra rigorosamente a base di carciofo, prodotto tipico di eccellenza. Alte le aspettative, dunque, per i prossimi appuntamenti della 57esima Fiera Nazionale del Carciofo e del Prodotto ortofrutticolo.

Dopo l’inaugurazione di giovedì 9 novembre, con interventi di numerose cariche istituzionali anche regionali e provinciali, sabato 11 e domenica 12 novembre due tra i più noti chef pugliesi, conosciuti in tutta la penisola, si esibiranno nelle performance live “Carciofo, tradizione e innovazione. Eccellenti si può!” nell’area appositamente allestita in piazza Della Costituzione. Pietro Zito, del ristorante “Antichi sapori” di Montegrosso, sarà ospite della Fiera sabato 11 alle ore 19:30, mentre Felice Sgarra del ristorante “Umami” di Andria - 1 Stella Michelin - sarà presente domenica 12 alle ore 18:30: cucineranno dal vivo, sveleranno ricette, trucchi e curiosità, esaltando l’eccellenza gastronomica del protagonista di questa manifestazione, il carciofo. Nel corso delle serate non mancheranno le degustazioni dei piatti preparati.

Nella micro-economia di questo paese della Puglia sbocciano dunque non solo ortaggi d’eccellenza, ma anche un modello di sviluppo improntato sulla sostenibilità ambientale, sulla tutela dei saperi e dei sapori tradizionali, oltre che del lavoro dei piccoli produttori. La filosofia è quella che governa la cucina di cuochi come Pietro Zito, del ristorante “Antichi sapori” di Montegrosso e di Felice Sgarra, giovane stella Michelin al lavoro nelle cucine del ristorante “Umani” di Andria, che saranno protagonisti della Fiera del Carciofo insieme ad agricoltori e studiosi in arrivo da tutto il bacino del Mediterraneo per presentare il loro contributo di esperienza e di ricerca, non solo in ambito alimentare.

“È indispensabile oggi, per competere in un mercato globale, porre in evidenzia la qualità del prodotto - dichiarano l’assessore ai Lavori pubblici Aniello Masciulli e i consiglieri comunali Giuseppe Dipaola, Aniello Valente e Flora Manco - e per questo abbiamo deciso di far incontrare due grandi chef del territorio a dimostrazione che anche nella nostra zona si possono toccare punte di eccellenza che non hanno nulla da invidiare ad altre realtà. Con questi eventi e l’intero programma dell’edizione 2017 della Fiera, intendiamo lanciare proprio il messaggio dell’eccellenza pugliese e dell’eccellente mondo agricolo della nostra terra”.

Tra le aziende partner dello show cooking si annoverano: F.lli Salerno società agricola, Italcarciofi, Cooperativa Coldiretti San Ferdinando, azienda agricola Pestillo, Biocantina Giannattasio e Granoro.

-----

Felice Sgarra

Una stella Michelin conquistata nel 2014 e riconfermata per il 2015 e 2016. Felice Sgarra è nato ad Andria nel 1982 e ha studiato in Abruzzo, a Roccaraso; l'Abruzzo aspro, schietto e nevoso, dolce e lontano dove Felice impara, in cucina, il sacrificio e la dedizione, la possibilità di imporsi con le sole forze della creatività e dell’intelligenza. Questi sono i valori che lo contraddistinguono ancora oggi, ritornato nella sua terra di Puglia, alle sue radici, dove propone la sua arte in maniera umile e artigianale.

Pietro Zito

Si definisce un uomo di cucina che deve tutto alla terra. Di se stesso dice: “La terra è stata la mia maestra, la mia musa, il mio bagaglio di esperienze sensoriali. La terra è la mia famiglia. Da qui comincia la storia di Antichi Sapori. A Montegrosso, in quel borgo contadino dove sono cresciuto, Antichi Sapori non è un semplice ristorante. È un modo di vivere: lontano dagli stress della vita cittadina per ritrovare emozioni e ricordi olfattivi e gustativi. Amo i miei piatti e amo raccontare la loro storia, la loro genesi. Una storia che non va solo ascoltata, gustata ma anche guardata attraverso un’ampia vetrata con affaccio diretto sulla cucina. Antichi Sapori conserva il calore di casa e “Non è vietato entrare in cucina”. La semplicità e la genuinità sono doti che non vanno tenute nascoste”.

Comunicato Stampa

box cuor mare