Losapio: «Possibile chiedere esenzioni ed agevolazioni Tari fino al 30 giugno»

TRINITAPOLI - “Ultimi giorni per presentare le domande di agevolazioni relative al tributo Tari. Istanze e relative documentazioni dovranno pervenire agli uffici comunali entro il 30 giugno”. L’assessore al Bilancio, Emanuele Losapio, ricorda alla cittadinanza che sono previste “riduzioni o addirittura esenzioni, sia per utenze domestiche che non domestiche”.

Dopo i ritardi nella costruzione del VI lotto della discarica di Forcone Cafiero, con conseguente saturazione del V e trasporto più oneroso dell’immondizia a Grottaglie, il tributo per la raccolta dei rifiuti ha comportato aumenti in tutti i 9 Comuni del Consorzio Bacino Fg/4. “Fatta salva la situazione generale - spiega Losapio - a Trinitapoli il 60% di raccolta differenziata ed una oculata politica di lotta all’evasione hanno consentito la riduzione degli aumenti in capo ai cittadini rispetto alle realtà limitrofe, garantendo anche esenzioni per nuove attività, agevolazioni per chi dismette slot machine, utilizza impianti alla spina, ma soprattutto per i nuclei familiari svantaggiati. Si è trattato di uno sforzo corale di questa maggioranza di venire incontro alle esigenze di esercenti e famiglie. La commissione competente ha lavorato alacremente, avvalendosi anche della concreta e fattiva collaborazione della consigliera di opposizione Anna Maria Tarantino”.

LE ESENZIONI PER NUOVE ATTIVITÀ - Sono riservate alle utenze non domestiche, attività commerciali e artigianali, che hanno avviato attività completamente nuove. A loro spetta l’esenzione per l’anno d’inizio e per i due anni successivi. Per beneficiare dell’esenzione l’utente deve presentare la dichiarazione entro il 31 dicembre dell’anno in cui si sono verificate le condizioni. In caso di ritardo, le esenzioni si applicano dall’anno di presentazione della dichiarazione, anche in presenza dei necessari requisiti. Nei casi di subentri per attività già esistenti, le esenzioni si applicano per un solo anno.

AGEVOLAZIONI NO SLOT MACHINE - L’agevolazione può essere richiesta dall’intestatario di utenze non domestiche categoria A14 (edicole e tabaccherie) e categoria A24 (bar, caffè, pasticceria) che dismettano entro il 30 giugno, nell’area di esercizio dell’attività e all’interno dei locali, slot machine o altro tipo di macchine di gioco d’azzardo e non effettuino la vendita delle lotterie ad estrazione istantanea come il gratta e vinci. L’agevolazione è concessa una sola volta nella misura del 75% della parte variabile del tributo dovuto.

AGEVOLAZIONI PER VENDITA CON DISTRIBUTORI AUTOMATICI A SPINA - L’agevolazione può essere richiesta dalle attività commerciali che, per la somministrazione di prodotti alimentari e non, adottano distributori automatici, cosiddetti alla spina. L’agevolazione può essere richiesta limitatamente alle superfici operative dedicate esclusivamente alla vendita di prodotti alla spina. La riduzione, se spettante, è concessa nella misura del 75% della parte variabile del tributo dovuto.

AGEVOLAZIONI IN FAVORE DEI NUCLEI FAMILIARI DISAGIATI - A favore dei nuclei familiari con particolari condizioni di disagio economico sono riservate particolari agevolazioni. Requisito base, il calcolo dell’indicatore della situazione economica equivalente (Isee). In presenza di Isee compreso tra 0 e 2.500 euro, è prevista una riduzione della tariffa pari all’80%; per i nuclei familiari con uno o più componenti con invalidità pari al 100% il limite di 2.500 è elevato a 5.000 euro.

COME E QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA - Per beneficiare delle misure, l’interessato deve presentare ogni anno apposita domanda scritta, a cui deve essere allegata a pena di irricevibilità, la seguente documentazione: dichiarazione ai fini Isee attestante la condizione economica del nucleo familiare relativamente all’anno precedente a quello di presentazione della domanda; eventuale certificato di invalidità pari al 100%, rilasciato dai competenti servizi sanitari; copia di documento di riconoscimento del richiedente.

Le domande di agevolazioni dal 2017, complete di idonea documentazione comprovante requisiti soggettivi e oggettivi previsti, dovranno essere presentate entro il 30 giugno presso l’Ufficio Protocollo. Per informazioni o chiarimenti relativi alla domanda, l’Ufficio Tributi è a disposizione dei cittadini, tutti i giorni lavorativi dalle ore 10 alle ore 12.30, e anche nel pomeriggio di martedì e giovedì dalle ore 16 alle ore 17.30. Sono tre le linee a disposizione: 0883.636356, oppure con 57 e 58 finali.

Comunicato Stampa

box sositalia