Caso De Vincenziis, rinviati a giudizio il sindaco Marrano e l’avvocato Lacerenza

MARGHERITA DI SAVOIA - «Con il Decreto di rinvio a Giudizio, emesso in data 18 maggio 2017 dal G.U.P. Elena Carusillo del Tribunale di Foggia, a carico del Sindaco Marrano e del suo avvocato Lacerenza, si è chiusa la prima fase di uno dei diversi giudizi promossi dall’(ex) Comandante della Polizia Locale di Margherita di Savoia, Nicola De Vincenziis. Un’azione promossa per tutelare l’onore e la reputazione lesi dai due autorevoli soggetti, riconosciuti, però, autori di un deplorevole e vile reato: diffamazione aggravata!

Con ansia e con piena fiducia nella magistratura abbiamo atteso questa prima pronuncia giudiziaria - afferma il Coordinatore Regionale del DiCCAP, Luigi Sabatelli -. Con la stessa fiducia seguiremo tutti i fronti giudiziari aperti per tutelare l’immagine, la professionalità, la reputazione e i diritti del lavoratore, sottoposto ad inqualificabili azioni amministrative.

Una vicenda che ha dell’incredibile quella in cui è stato tirato dentro l’(ex) Comandante della Polizia Locale margheritana. Un groviglio di atti prodotti ed anche “non prodotti” che, pian piano, verrà dipanato e che porterà la magistratura a trovare il giusto bandolo della matassa.

Restiamo in attesa degli ulteriori sviluppi giudiziari con la pazienza e la tenacia che ci ha contraddistinto da subito, evitando gli “scontri di piazza” e i chiacchiericci nei corridoi del Palazzo di Città. Facendo nostro un vecchio proverbio cinese, oggi possiamo ribadire che stiamo seduti sulle rive del bel mare salinaro (non sulle sponde di un fiume), in trepidante attesa perché, prima o poi (speriamo già quest’autunno), il nostro nemico ci passerà davanti, ma non lo vogliamo cadavere (politicamente parlando), bensì lo vogliamo ancora “vivo politicamente”, perché dovrà dar conto personalmente e politicamente di tutte le nefandezze fatte.

Riconosco che, forse, questo è un egoistico desiderio e che, probabilmente, il popolo margheritano  non è dello stesso nostro parere, ma ogni tanto un po’ di salutare egoismo non guasta, soprattutto quando aiuta a mandar giù i tanti bocconi amari.»

Dott. LUIGI SABATELLI (Coordinatore Regionale DiCCAP)

box cuor mare