Efficientamento illuminazione, Marrano: «Smascherata l’ennesima bugia della consigliera Galiotta»

MARGHERITA DI SAVOIA - “È vero, come sostiene la consigliera Galiotta: la tempesta è in arrivo, anzi è già arrivata spazzando via le solite bugie di questa signora”. Duro intervento del sindaco, Paolo Marrano, in risposta alle recenti dichiarazioni della Galiotta sulla presunta mancata consegna, da parte dell’ufficio tecnico, di tutta la documentazione relativa al contratto per l’efficientamento della pubblica illuminazione.

“Tutte le carte sono state consegnate nei tempi previsti - spiega il sindaco - così come mi hanno confermato dall’ufficio tecnico. Il 3 maggio scorso, come lei stessa racconta, al termine del consiglio comunale, insieme ad altri quattro consiglieri, si è rivolta all’ufficio tecnico per chiedere la documentazione relativa al contratto di efficientamento della pubblica illuminazione. Non è vero - spiega il sindaco - che quella documentazione non fosse presente in ufficio, anzi tutto il carteggio è stato trasmesso, l’8 maggio, nei tempi previsti alla Galiotta.

Insomma, la signora è stata smentita anche questa volta. Sicuramente si avvale di suggeritori con non conoscono i fatti e parlano solo sui marciapiedi. La Galiotta continua a collezionare figuracce” aggiunge il sindaco. Che alla consigliera di minoranza rivolge un invito: “Stiamo ancora aspettando le sue scuse dopo il baccano relativo alla questione del cimitero. E visto che si attiva con tanta passione per accedere agli atti del Comune, perché non fa lo stesso per conoscere la questione relativa alla gestione Ipab. Ecco, così facendo, sarebbe parecchio collaborativa con l’Amministrazione comunale, visto che con quell’Ente è in atto un contenzioso. Ricordo alla signora Galiotta e ai suoi suggeritori che questa Amministrazione, il sottoscritto e gli assessori, si sforzano quotidianamente di dare il meglio per la crescita del paese, come non accadeva da anni a Margherita di Savoia”.

Staff comunicazione Comune di Margherita di Savoia

box smeraldo