Margherita, approvato il Documento preliminare programmatico per la formazione del nuovo PUG

MARGHERITA DI SAVOIA - Nella seduta di Giunta comunale del 3 marzo scorso, sono stati approvati il Documento preliminare programmatico (DPP) e il Rapporto ambientale orientativo (RAO) che rappresentano un concreto passo in avanti per la formazione del nuovo Piano urbanistico generale (PUG) di Margherita di Savoia.

Il provvedimento, che ha ottenuto il via libera dell’esecutivo guidato dal sindaco Paolo Marrano, adesso sarà portato in Consiglio comunale per l’approvazione definitiva.

Si tratta, come dichiara l’assessore all’Urbanistica, Carlo Ronzino, “di una pietra angolare posata da questa Amministrazione per la nuova programmazione urbanistica della nostra città, adeguata alle norme vigenti in tema di uso e tutela del territorio”.

Nella delibera di Giunta vengono ripercorse tutte le tappe e i provvedimenti che accompagnano il progetto del nuovo PUG per Margherita di Savoia, il cui Piano regolatore generale è vecchio di 37 anni (è stato approvato il 4 gennaio del 1974). Nella narrativa del provvedimento si ricorda che “questa Giunta comunale, insediatasi dopo le elezioni amministrative di maggio 2013, ha inteso riavviare il processo di redazione del Piano urbanistico generale e che per far ciò ha ritenuto necessario dover aggiornare lo schema di Documento programmatico preliminare rispetto al mutato quadro normativo di riferimento e agli indirizzi del programma politico dell’Amministrazione”.

Le altre tappe propedeutiche all’aggiornamento del DPP sono state: l’incontro pubblico, tenuto il 10 marzo 2016 presso l’Auditorium del Liceo Scientifico; la “Conferenza di co-pianificazione”, convocata dal sindaco il 21 settembre scorso; e la trasmissione, in data 8 settembre 2016, del Rapporto ambientale nell’ambito della Valutazione ambientale strategica del PUG di Margherita di Savoia da parte del responsabile di struttura dell’Agenzia per l’Occupazione e lo sviluppo Nord barese/Ofantino.

“Si apre - commenta l’assessore Ronzino - la possibilità della partecipazione pubblica e quindi del confronto con l’intera cittadinanza su come immaginiamo lo sviluppo del nostro paese. Il silenzio calato per troppo tempo su questo argomento rischiava di portare al declino delle ambizioni, delle aspirazioni e delle idee. Questo silenzio oggi si interrompe e potremo discutere fattivamente di nuove prospettive, partendo dalle nostre risorse naturali e dalla nostra cultura. C’è una grande scommessa da affrontare tutti insieme: valorizzare e custodire il nostro ambiente, il nostro paesaggio e, al tempo stesso, programmare un congruo sviluppo edilizio, orientato soprattutto verso attività che creano occupazione, e le necessarie ed opportune infrastrutture di carattere strategico. Questa Amministrazione comunale, con questo provvedimento, si apre al confronto con tutti, a patto che sia contenuto nell’alveo della correttezza e dell’etica e che non scivoli nella inutile demagogia che, in questo momento, non serve alla nostra collettività”.

Se da una parte il cammino per il nuovo PUG è avviato in maniera decisa, dall’altra si sta definendo la presentazione in Consiglio comunale anche del Piano regolatore del porto, che aprirà la strada per la realizzazione della nuova marina di Margherita di Savoia.

“Entrambi i provvedimenti - sottolinea il sindaco - costituiscono i pilastri per la creazione di nuove opportunità di lavoro per la nostra comunità e permetteranno, finalmente, di pensare alla destagionalizzazione dell’offerta turistica del paese”.

Staff comunicazione Comune di Margherita di Savoia

box smeraldo