San Ferdinando, ecco come sarà recuperata piazza Padre Pio. La Giunta approva il progetto preliminare

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - Su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici, Aniello Masciulli, la Giunta Puttilli, con Delibera n.170 del 15.12.2020, ha approvato la relativa progettazione preliminare, al fine di procedere ed intervenire con lavori di pavimentazione stradale, messa in sicurezza e recupero di piazza Padre Pio.

“L’obiettivo - sostiene l’assessore Masciulli - è il recupero dell’intero nucleo fondante del nostro paese, atteso che il recupero di via San Giuseppe e dell’antica posta di San Cassano, punto di origine della storia della comunità di San Ferdinando di Puglia, risulta anch’esso inserito nel piano triennale delle opere pubbliche ed è candidato a finanziamento nel recente Contratto Istituzionale di Sviluppo redatto dalla Provincia BAT”.

“L’idea di progetto - prosegue l’assessore Masciulli - si caratterizza come riqualificazione degli spazi pubblici più importanti della nostra città di fondazione”.

La riqualificazione del largo San Cassano-piazza Padre Pio consisterà nei seguenti fini:

a) nel rifacimento della pavimentazione esistente, nel rifacimento del sistema di raccolta delle acque meteoriche e nel rinnovo dei corpi illuminanti ivi presenti;

b) nel riordino (arredi, alberature, elementi monumentali) complessivo dell’area e alla riconfigurazione della stessa che, per decenni, seppur nella sua evoluzione, ha mantenuto un ruolo di fondamentale importanza nella struttura urbana.

«L’intervento, fortemente voluto dall’assessore ai Lavori Pubblici, Aniello Masciulli ed approvato dalla Giunta - ha dichiarato il sindaco Salvatore Puttilli -, oltre che previsto dalle nostre linee programmatiche, si rende utile anche e soprattutto al fine di recuperare un’area che, negli ultimi anni, ha perso la sua qualità complessiva, assumendo progressivamente quello che i tecnici hanno definito “una pausa nel tessuto edilizio urbano”, compromessa dalla presenza di elementi disomogenei di arredi urbani, attrezzature e servizi di ogni genere».

Dunque, l’intenzione è quella di recuperare alla fruibilità e alla vivibilità cittadina un’area storica e di raro pregio, attualmente gravemente compromessa dall’eccessiva chiassosità ivi presente (arredi, attrezzature, materiali) che la distoglie dalla sua principale qualità: la misura definita dello spazio architettonico.

La progettazione definitiva ed esecutiva dell’intervento, unitamente alla realizzazione dei lavori, è prevista nel corrente anno e sarà finanziata per 395.705,73 euro con Fondi CC. DD. PP.

GAETANO DALOISO

box alicino michele