Sole & Natura

San Ferdinando, TARI 2020: agevolazioni del 30% per le utenze non domestiche e rinvio della prima rata al 31 luglio

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - Con Delibera n.75 del 19.06.2020 (leggi), la Giunta Puttilli ha approvato la proposta di tariffe ed agevolazioni straordinarie per le utenze non domestiche colpite dalla grave crisi finanziaria causata dall’emergenza Covid-19 e dai provvedimenti governativi di chiusura delle attività economiche, quantificata, sulla base delle elaborazioni effettuate dal servizio entrate, in € 35.000,00, che trova copertura in apposito stanziamento di bilancio da istituire con successiva variazione di bilancio con fondi rivenienti dall’operazione di rinegoziazione dei mutui con la Cassa Depositi e Prestiti S.p.A., rinegoziazione già deliberata dal Consiglio comunale con delibera n.16 del 22.05.2020 e perfezionata in data 01.06.2020, stabilendo quindi la riduzione e/o agevolazione della parte variabile della TARI nel modo di seguito indicato: pari al 30% della parte variabile, corrispondente a mesi 3/4 (tre/quattro), per tutte le attività economiche indicate ed elaborate sulla base della delibera ARERA n.158/2020 tenuto conto dell’avvenuta chiusura come indicato nella stessa delibera.

Inoltre, la Giunta ha deliberato, rilevate le difficoltà di famiglie e imprese in questo particolare periodo conseguenti alla pandemia da Covid-19, di posticipare le scadenze TARI, precedentemente stabilite con la suddetta deliberazione di Consiglio Comunale n.11 del 30.04.2020, con prima rata a partire dal 31.07.2020.

Dunque, è stato considerato opportuno, alla luce della grave e complessiva crisi economico-finanziaria e della situazione d’incertezza normativa, avvalersi della facoltà prevista dal legislatore con il comma 5 dell'art. 107  del D.L. 18/2020, deliberando dunque l’applicazione al 2020 delle tariffe TARI adottate per l’anno 2019, al fine di poter garantire il regolare svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti, con possibilità di “ripartire” in un arco di tre anni a decorrere dal 2021, gli eventuali conguagli che potrebbero derivare dalla differenza tra le tariffe 2019 applicate anche al 2020, ed il PEF che dovrà essere approvato entro il 31 dicembre  2020 mediante l’applicazione del nuovo metodo MTR.

In sintesi: 

a) differimento della scadenza della prima rata TARI fissandola al 31.07.2020 e conseguentemente determinare le scadenze delle rate successive; 

b) in via eccezionale e per il solo anno 2020, riduzione e agevolazione per le utenze non domestiche, colpite dalla grave crisi finanziaria causata dall’emergenza sanitaria e dai provvedimenti governativi di chiusura delle attività economiche.

GAETANO DALOISO

box alicino michele