Conferita al dott. Piccinni la Civica Benemerenza della Città. Puttilli: «Un fulvido esempio di uomo umile e dalle spiccate doti»

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - Nei giorni scorsi, il sindaco Salvatore Puttilli ha conferito la Civica Benemerenza della Città al dott. Riccardo Piccinni, originario di San Ferdinando di Puglia. Il medico, molto amato e stimato dai sanferdinandesi, dalla brillante carriera culminata nel coordinamento, come ufficiale medico, del Poliambulatorio presso il Comando Generale della Guardia di Finanza di Roma e nell’essere stato insignito, a motivo del suo operato, del titolo di “Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana” rappresenta un fulvido esempio di uomo semplice, umile e dalle spiccate doti a cui San Ferdinando di Puglia, per il tramite del suo attuale Sindaco, ha reso tutti gli onori.

«Il 9 febbraio scorso - ha dichiarato il sindaco Puttilli - in Frascati (Roma), presso Villa Tuscolana, ho avuto l’onore e soprattutto il piacere di consegnare al Dr. Riccardo Piccinni la pergamena del Conferimento della Civica Benemerenza, già Deliberato dalla Giunta (D.G.C n. 117 del 8/8/2018) e dal Consiglio Comunale (D.C.C n. 38 del 11/09/2018), “a motivo della sua vita interamente dedicata al prossimo, salvando vite umane e alleviando il dolore e la sofferenza, così realizzando quel desiderio che sin dalla più tenera età si era prefissato e mai dimenticando le sue origini, il suo paese natale, promuovendone ed esaltandone l’immagine ed il prestigio”. Il Dr. Piccinni, in tutti questi anni, ha dato lustro concreto al nostro paese con doti professionali e umane rare e, per certi versi, irripetibili. Gli siamo semplicemente grati».

«Sig. Sindaco, La ringrazio per il conferimento della “Civica Benemerenza” - ha commentato il dott. Piccinni -, evento che è per me l’avverarsi di un sogno che travalica ogni mio desiderio da adolescente e mi rende confuso ed orgoglioso. È mio desiderio partecipare a tutti i miei concittadini sentimenti di sincero affetto ed immensa gratitudine in questo particolare momento così importante della mia esistenza e ripeto che il rapporto con la mia Terra Natia è difficile da esprimersi. Un rapporto che tocca le corde più intime del mio cuore, poiché lì sono le mie radici. Radici che non significano soltanto cultura, lingua e tradizioni comuni, ma molto di più.

In queste radici sono la ragione e la mia scelta di vita, esse hanno alimentato il mio sogno di adolescente e la caparbia determinazione a realizzarlo.

I miei studi, poi l’attività professionale mi hanno portato lontano dal mio Paese Natio, ma non l’ho mai dimenticato. È stato sempre nei miei pensieri e dove è stato possibile intervenire ho cercato di essere di aiuto. Non esagero riaffermare di voler bene Loro tutti, nessuno escluso, e ripetere che il mio domicilio anagrafico è Roma ma quello del mio cuore è San Ferdinando di Puglia. Idealmente abbraccio tutti ripetendo sentimenti di affetto profondo. A Lei un cordiale abbraccio, ripetendo: Grazie! Siete stati magnifici».

GAETANO DALOISO

box terme