Piazza dedicata a don Domenico Tattoli nel quartiere Punta Pagliaio. Mons. D’Ascenzo: «Un sacerdote che sapeva stare tra la gente»

Piazza dedicata a don Domenico Tattoli nel quartiere Punta Pagliaio. Mons. D’Ascenzo: «Un sacerdote che sapeva stare tra la gente» Piazza dedicata a don Domenico Tattoli nel quartiere Punta Pagliaio. Mons. D’Ascenzo: «Un sacerdote che sapeva stare tra la gente»
Watch the video

MARGHERITA DI SAVOIA - È stata dedicata a don Domenico Tattoli la piazza accanto all’ex Cooperativa dei Pescatori, fulcro della vita cittadina del rione Punta Pagliaio, nel quale il sacerdote ha lasciato un commosso ricordo.

Don Minguccio”, nome con cui viene ancora ricordato affettuosamente, era stato già omaggiato nel 2016 con l’installazione, nella stessa piazza, di un busto che lo ritrae con i suoi immancabili accessori, cappello e occhiali. Stavolta la comunità gli ha intitolato ufficialmente quel luogo che è parte importante della storia e della socialità del quartiere, tanto amato dal prete. (Guarda FOTO)

«Ha seminato molto e bene. A distanza di anni, la sua memoria è ancora presente nel cuore di tante persone, in un sentimento grato e riconoscente nei suoi riguardi. Era un sacerdote che sapeva stare tra la gente» ha affermato il vescovo della Diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, mons. Leonardo D’Ascenzo, che ha benedetto la piazza dopo la celebrazione religiosa di domenica 17 giugno, alla presenza del neosindaco della città, Bernardo Lodispoto, e della sua Giunta.

A don Domenico si deve la fondazione della Parrocchia Beata Maria Vergine Ausiliatrice, costruita con la partecipazione attiva dei parrocchiani e grazie ai suoi viaggi, dopo i quali tornava puntualmente con la possibilità di un ulteriore ampliamento. Legate alla sua figura sono anche le tante opere rimaste nella memoria collettiva e la vicinanza costante alla comunità, cercando di risolvere i difficili problemi di vita quotidiana tra gli anni ‘50 e ‘80.

Sulla scia di “don Minguccio”, don Michele Schiavone è il giovane parroco che oggi si impegna a far riscoprire le radici ad un rione, Punta Pagliaio, che in fondo conserva ancora lo spirito aggregante che lo caratterizzava, ispirato dal suo storico sacerdote.

ANNARITA BUCCI