Convegno sulla tutela dell’ambiente e l’educazione dei cittadini alla salvaguardia del patrimonio naturale

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - Nella mattinata di ieri, nell’aula congressi del Comune di San Ferdinando di Puglia, si è tenuto un convegno sulla tutela dell’ambiente e l’educazione dei cittadini al rispetto e alla salvaguardia del patrimonio naturale.

All’incontro hanno preso parte rappresentanti delle istituzioni politiche locali: il Sindaco di San Ferdinando di Puglia, Salvatore Puttilli; l’Assessore con delega ai Lavori pubblici, all’Igiene urbana all’Ecologia e all’Ambiente, Aniello Masciulli; il Consigliere di maggioranza Flora Manco. E membri delle Forze dell’Ordine: Luigi Catino, Luogotenente del Nucleo operativo ecologico dei Carabinieri di Bari; Ferdinando Polione, Presidente dei volontari di San Ferdinando di Puglia del 3° Nucleo della Protezione Civile; Michele Rizzitelli, Presidente provinciale dell’Accademia “Kronos” San Ferdinando di Puglia e membro dell’Osservatorio ambientale della Guardia zoofila.

Temi caldi dell’incontro lo sversamento non controllato dei rifiuti, soprattutto in ambito agricolo, e la questione SIA, consorzio che in questi anni si è occupato dello smaltimento dei rifiuti per le province di Foggia e BAT.

Deciso l’intervento dell’Assessore Masciulli che ha sottolineato la necessità di investire nel settore ambiente per una corretta informazione dei cittadini sui temi ambientali: «È impossibile - ha affermato - che nell’era di internet e con cittadini in possesso di un elevato tasso di scolarizzazione, ancora alcuni ignorino i danni che l’inquinamento può arrecare sia all’ambiente che di rimando all’uomo». Rimarcando, inoltre, come sarebbe auspicabile per il Comune di San Ferdinando investire in infrastrutture quali le “isole ecologiche”, «come già accade nel Comune di Andria, con ottimi risultati e con un buon riscontro in termini economici per la comunità».

Sulla stessa linea d’onda il Luogotenente Catino, che ha insistito sull’utilità di una buona educazione civica, che funga più delle sanzioni - «l’Art. 256 bis ci va giù pesante, - ha osservato -  con pene salatissime per la combustione illecita di rifiuti!» - come deterrente contro l’inquinamento, auspicando una maggiore sinergia tra enti e istituzioni.  

Si è discusso, inoltre, di un tema di stringente attualità, come quello degli incendi boschivi, che negli ultimi giorni hanno interessato in specie il Mezzogiorno: con il Cav. Polione, che ha speso più di una parola sull’importanza dei boschi e delle aree silvestri per l’intero ecosistema, e sui metodi di prevenzione e le modalità di denuncia degli atti piromani.

Al termine dell’incontro la cerimonia di consegna da parte delle autorità della Guardia zoofila dell’Attestato di frequenza al corso di formazione dell’Accademia “Kronos” per la provincia BAT al Sig. Domenico Sciancalepore. Causa del titolo: l’ottenimento degli strumenti di denuncia, collaborazione con le forze di polizia, e delle tecniche antincendio e di protezione civile.

GIOVANNI BALDUCCI

box paritec