“Giornate FAI”: tanti turisti a Canosa. Marro: «Ottima sinergia tra istituzioni e associazioni»

CANOSA DI PUGLIA - Tantissimi turisti hanno raggiunto lo scorso fine settimana Canosa per prender parte alle “Giornate FAI, Passeggiate di Primavera”, il più importante evento in piazza dedicato ai beni culturali, giunto alla 25ª edizione.

La manifestazione si è svolta sabato 25 e domenica 26 marzo, organizzata dalle associazioni locali (Associazione Ponte Romano, Archeoclub Canosa, Pro Loco, Fondazione Archeologica Canosina, Club Unesco di Canosa, Nucleo Sommozzatori, Associazione Nazionale Polizia di Stato sez. Canosa, l’Oer Emergenza Radio, la Misericordia di Monterosso , IDAC, Sensis Hospis) e dalle scuole (liceo statale “Enrico Fermi”, Istituto scolastico “Nicola Garrone”), con il patrocinio del Comune di Canosa di Puglia.

Il sito in evidenza è stato il Ponte Romano, raggiungibile con servizio navetta o a piedi, grazie alle passeggiate organizzate dal centro di Canosa. Si sono svolte escursioni in canoa sul fiume Ofanto, concerti, pic nic, mostre fotografiche e attività di intrattenimento.

«Il programma della manifestazione “Passeggiate di Primavera” è stato molto ricco e ci ha permesso di assistere all’arrivo di numerosi turisti a Canosa - ha dichiarato l’assessore comunale Elia Marro -. Una manifestazione riuscitissima, frutto di una bella collaborazione tra le associazioni. La sinergia tra istituzioni e associazioni è determinante per ogni città: il segreto è lavorare bene insieme per ottenere un risultato perfetto. Mi sono personalmente impegnato per garantire il servizio navetta per i turisti e per far sì che negli stessi giorni venisse aperta, in zona Castello, la mostra della Civiltà contadina - ha continuato Marro -. Canosa è una città ricca di storia e ripartire dalle nostre tradizioni mi sembra un ottimo messaggio da lasciare ai turisti di ogni età».

FRANCESCA LOMBARDI (Ufficio Stampa Comune di Canosa di Puglia)