Centro di raccolta rifiuti, approvato il progetto preliminare relativo ai lavori di adeguamento

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - Su proposta dell’assessore all’ambiente e ai lavori pubblici, Aniello Masciulli, la Giunta Puttilli, con Delibera n. 20 del 17.02.2020, ha approvato il progetto preliminare dei lavori di adeguamento del Centro comunale di Raccolta Differenziata di rifiuti per un importo complessivo di € 300.000,00.

L’idea progettuale è stata, nei termini previsti, candidata all’Avviso Pubblico di cui alla Determinazione del Dirigente Sezione Ciclo Rifiuti e Bonifiche n. 181 del 26 agosto 2019 P.O.R. Puglia 2014-2020 - Asse VI “Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali” - Azione 6.1 - “Interventi per l’ottimizzazione della gestione dei rifiuti urbani” - “Avviso per la selezione di interventi finalizzati alla realizzazione o all’ampliamento e/o all’adeguamento di centri comunali raccolta differenziata di rifiuti” e sarà finalizzata all’ampliamento e/o adeguamento del C.C.R. sito sulla strada provinciale San Ferdinando di Puglia-Trinitapoli, denominato “Isola Ecologia”, integrandola con un’area dedicata alla prevenzione della produzione dei rifiuti.

L’obiettivo perseguito dall’Amministrazione è quello di favorire sempre più la sostenibilità ambientale in materia di rifiuti, adottare misure finalizzate alla protezione dell’ambiente e della salute umana attraverso azioni che, prevenendo e/o limitando gli impatti negativi generati dalla gestione dei rifiuti, realizzano l’efficientamento dei servizi, riducendo al contempo la produzione stessa dei rifiuti e incentivando i migliori modelli e strumenti per aumentare le percentuali di raccolta differenziata attraverso la riorganizzazione del servizio di raccolta in modo da limitare drasticamente le quantità di scarti da avviare allo smaltimento in discarica.

Infatti, i centri comunali di raccolta, in un’ottica di “sistema integrato” di prevenzione e gestione dei rifiuti, assolvono la funzione di ampliare la gamma dei servizi offerti, consentendo il conferimento di frazioni che l’utenza non riesce a consegnare attraverso il servizio di raccolta domiciliare unitamente ad altre frazioni che non sono oggetto di raccolta specifica, contribuendo contestualmente al processo di educazione al “riuso” di oggetti che possono essere scambiati tra privati.

“Il Comune di San Ferdinando di Puglia - ha dichiarato l’assessore all’Ambiente, Aniello Masciulli – nell’anno 2019 ha registrato un totale rifiuti solidi urbani prodotti di 5.795.660 kg, di cui 3.049.670 kg di differenziata e 2.745.990 kg di indifferenziata, per una percentuale di raccolta differenziata pari al 52,62%. Il Comune di San Ferdinando di Puglia lamenta carenze infrastrutturali in materia di rifiuti, per cui serve l’avviamento, nel più breve tempo possibile, di tutte le azioni necessarie per la trasformazione e l’ammodernamento del settore rifiuti, anche al fine di raggiungere gli obiettivi nazionali e comunitari relativi all’aumento delle percentuali di raccolta differenziata e alla conseguente riduzione degli smaltimenti in discarica”.

“Riteniamo assolutamente necessari gli interventi di ottimizzazione della gestione dei rifiuti urbani - ha aggiunto il sindaco Salvatore Puttilli - e tenendo fede alle nostre linee programmatiche abbiamo approvato e candidato una proposta progettuale adeguata e coerente con l’Avviso Pubblico in oggetto, anche riguardo alla propedeutica attivazione, su input dell’assessore Masciulli, dei percorsi concertativi tra Amministrazione Pubblica e cittadinanza, al fine di presentare un progetto il più possibile condiviso, qualitativamente adeguato e coerente con il Bando”.

GAETANO DALOISO

box donazioni

box dimolfetta trasporti