Il Comune di Margherita di Savoia ammesso a finanziamento per 450mila euro per il nuovo centro raccolta rifiuti

MARGHERITA DI SAVOIA - L’amministrazione comunale di Margherita di Savoia mette a segno un altro importante risultato venendo ammessa a finanziamento dalla Regione Puglia per la realizzazione del nuovo centro comunale raccolta rifiuti differenziati, che sarà realizzato in Zona Torretta.

Con nota n. 1778 del 6 febbraio 2020, la Regione ha infatti reso noto che il Comune di Margherita di Savoia, in relazione all’avviso pubblico per la selezione di interventi finalizzati alla realizzazione di nuovi centri comunali di raccolta rifiuti differenziati dotati di aree dedicate alla prevenzione della produzione di rifiuti, ha visto accolta la proposta progettuale presentata lo scorso 28 novembre, venendo ammesso a finanziamento per un importo complessivo di 450.000,00 euro a carico dei fondi FESR.

Alla base del progetto presentato dall’Ufficio Tecnico Comunale di Margherita di Savoia vi sono i più evoluti criteri di sostenibilità ambientale in materia di rifiuti e di protezione dell’ambiente e della salute. Il nuovo centro di raccolta rifiuti di Zona Torretta sarà dotato di nuove e moderne attrezzature per il conferimento dei rifiuti e prevede appositi dispositivi per l’identificazione delle utenze e per la pesatura dei rifiuti: in questo modo sarà possibile per l’amministrazione comunale premiare i cittadini virtuosi prevedendo forme di sgravio dalle imposte sui rifiuti per coloro che otterranno i migliori risultati in termini di raccolta differenziata. Sarà inoltre predisposta una app per permettere agli utenti di verificare in tempo reale il proprio status.

Come richiesto dal bando, nel sito è prevista un’area per la prevenzione della produzione di rifiuti: si tratta di un punto all’interno del quale conferire tutti quei prodotti suscettibili di un possibile riuso, in modo da ridurre l’impatto ambientale. L’impianto sarà inoltre realizzato con i più moderni criteri di edilizia sostenibile, come l’impiego di fonti energetiche rinnovabili e il riutilizzo delle acque meteoriche per usi interni alla struttura (ad esempio, l’impianto antincendio e la pulitura dei mezzi), il tutto in linea con le normative vigenti in materia di sicurezza e risparmio energetico. Ogni tipologia di rifiuti avrà un apposito spazio per la raccolta, compresi i cosiddetti RUP (Rifiuti Urbani Pericolosi) e RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).

Grande soddisfazione per questo ottimo risultato è stata espressa dal Sindaco avv. Bernardo Lodispoto a nome dell’amministrazione comunale: «Dopo aver riattivato un anno fa il centro di raccolta rifiuti di Porto Canale, che giaceva in stato di totale abbandono da oltre cinque anni, ci siamo attivati per accedere a nuovi fondi per dotare il territorio comunale di un centro di raccolta ancor più all’avanguardia e questo nuovo progetto è sicuramente in linea con i più moderni criteri di tutela dell’ambiente. Anche questo intervento è interamente frutto della certosina pazienza da parte della nostra amministrazione comunale nel cercare, individuare e perseguire le opportunità di accesso a nuovi fondi che ci permettano di dare una svolta concreta al nostro paese».

Ufficio Comunicazione - Staff del Sindaco

box pronto ferramenta