Cava Cafiero, con “Cava smart” e “Luoghi comuni” piovono risorse dalla Regione Puglia

SAN FERDINANDO DI PUGLIA - Facendo seguito alla Delibera di Giunta n. 16 del 8.2.2019 (Adesione all’iniziativa della Regione Puglia “Luoghi comuni” - Diamo spazio ai giovani - Bando per la rivitalizzazione di spazi pubblici attraverso progetti di innovazione sociale) e alla Delibera di Giunta n. 44 del 8.3.2019 (POR Puglia 2014/2020. Asse VI Az. 6.7 Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale. Adesione progetto Cava smart), la Regione Puglia, con proprie Determinazioni Dirigenziali ha ritenuto ammissibili entrambe le candidature progettuali (la prima - Cava smart - presentata in partnership con l’IISS “Dell’Aquila”) presentate dal Comune di San Ferdinando di Puglia.

Con le risorse regionali, si punterà alla valorizzazione, come luogo identitario della Puglia, di Cava Cafiero (Cava smart) e nello stesso tempo (Luoghi comuni) si promuoverà, attraverso lo strumento della co-progettazione, l’utilizzo dello spazio pubblico Cava Cafiero a favore di iniziative di innovazione sociale che dovranno essere realizzate dalle organizzazioni giovanili del terzo settore.

«Come Giunta e con il supporto operativo di tutta la maggioranza - ha dichiarato il sindaco, Salvatore Puttilli -, continuiamo a lavorare sodo per raggiungere i nostri obiettivi. Dopo il finanziamento di “Community Library” e di “Ofanto Valley”, altre due progettualità, a valere su risorse aggiuntive e cioè non a carico del Bilancio comunale, stanno andando in porto. Cultura, giovani e ambiente, questa la nostra sfida, per cambiare rotta e far rifiorire concretamente la nostra San Ferdinando di Puglia».

YLENIA NATALIA DALOISO

box terme